Conversano: “Privato, pubblico, comune”, questo il tema di Lector in fabula

Torna “Lector in fabula”, manifestazione promossa dal Comune di Conversano e dalla Fondazione Di Vagno come vetrina di promozione culturale. L’iniziativa, giunta alla decima edizione, avrà luogo dall’11 al 14 settembre con 54 incontri, 90 ore di intrattenimento, 110 ospiti anche internazionali e molto altro. La manifestazione è stata presentata qualche giorno fa dall’assessore regionale alla cultura Silvia Godelli, dal direttore artistico Filippo Giannuzzi e dal presidente della Fondazione Di Vagno Gianvito Mastroleo. <<La manifestazione – ha detto la Godelli – è diventata un appuntamento che segna l’avvio della stagione culturale, dell’anno politico, ed è per questo che è stato scelto come tema “Privato, pubblico, comune”, tre parole dove una è la sintesi dove una è la sintesi delle altre due, ad indicare la convivenza, la relazione tra la Polis e la Politica>>. <<Obiettivo – ha continuato – è tracciare un percorso critico sui temi dell’anno passato, al quale quest’anno va aggiunto in particolare il tema della memoria per contrastare la tendenza della contemporaneità a dimenticare, ad omettere la memoria, mentre la stessa vita umana è una successione temporale di eventi, di storie legate tra loro>>. <<Quando abbiamo cominciato a ragionare su quale tema affrontare – ha aggiunto Filippo Giannuzzi – abbiamo avvertito la necessità di tornare ad occuparci del significato di parole di cui si avverte uno smarrimento di senso: privato, pubblico, comune, partendo dalla constatazione che qualcosa si è rotto nella società, nelle famiglie, nella vita politica, nella memoria storica … sembra che tutto ciò che sta alla base di ogni convivenza sia diventato qualcosa di lontano>>. Tra gli ospiti della manifestazione l’economista Innocenzo Cipolletta, lo storico Alberto Mario Banti, il critico musicale Alceste Ayroli, l’editore Giuseppe Laterza, l’assessore Silvia Godelli.

Programma