Monopoli: sindaco Romani “chi vuole avere il consenso del popolo deve facilitare i processi soprattutto sulla salute pubblica e non rallentarli”

Riportiamo una dichiarazione del sindaco di Monopoli Emilio Romani, relativamente alla costruzione del nuovo ospedale di Monopoli-Fasano:<<Rilevo con dispiacere quanto apparso su “La Gazzetta del Mezzogiorno” del 16 settembre nell’articolo di pagina 10 a firma di Massimiliano Scagliarini nel quale si attribuisce al sottoscritto un rallentamento procedurale per il nuovo ospedale di Monopoli-Fasano legato ad una presunta strumentalizzazione politica in vista delle prossime primarie del centrodestra.  Purtroppo, nella ricostruzione pubblicata vengono ignorati i procedimenti e nello stesso tempo non letti gli atti finora emessi.
Infatti la Delibera di Giunta Regionale n°1340/2014 contenente gli indirizzi attuativi per la progettazione del nuovo ospedale Monopoli-Fasano è stata notificata a questo ente il 12 settembre scorso e contestualmente è stato convocato un tavolo operativo per l’attuazione della stessa per il 16 settembre al quale hanno partecipato i rappresentanti tecnici di questo ente e della ASL, nel solco dei precedenti incontri del 15 febbraio 2013 e del 7 marzo 2013 durante i quali fu proprio questo ente a proporre una soluzione localizzativa migliore rispetto alla precedente per quanto riguarda le compatibilità ambientali e quindi la celerità dei procedimenti. E tale soluzione è stata condivisa in tutti i tavoli tecnici tanto da essere stata inserita nell’accordo di programma quadro sottoscritto a Roma il 31 marzo 2014. Non solo ma la scadenza, nel caso del nosocomio Monopoli –Fasano, delle somme non sarà il 30 giugno 2015 come per l’ospedale di Taranto partito precedentemente, ma il 31 dicembre 2015, rispetto alla qual data gli uffici regionali, quelli della ASL e il nostro ufficio tecnico si stanno già organizzando per il rispetto del cronoprogramma.
Anzi sono previste tra fine settembre e gli inizi di ottobre le conferenze conclusive dei procedimento di localizzazione, fortemente voluti e proposti da questa amministrazione comunale nella logica di una localizzazione che riducesse tempi e costi della burocrazia, mentre in questi giorni i tecnici della ASL e quelli del nostro ufficio stanno visionando i luoghi e predisponendo gli atti propedeutici all’avvio delle procedure.
Infine, mi preme evidenziare che chi vuole avere il consenso del popolo deve facilitare i processi soprattutto sulla salute pubblica e non rallentarli. Speriamo semmai che questo movimentismo regionale sia foriero di risultati palpabili e non solo di annunci!>>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: