Monopoli, il “vento di Maestrale” spira sulla città

Complice il vento di Maestrale di questi giorni, ma forse non solo quello, l’aria a Monopoli in questi giorni sembra essere più respirabile. A seguito dell’ondata di protesta civica l’Amministrazione Comunale ha capitolato accettando addirittura di spostare dall’ultimo al primo punto all’Odg del prossimo Consiglio Comunale, la discussione relativa alla questione ambientale. Non può dirsi questa una concessione dei nostri amministratori, ma la conquista da parte della città di quanto le spetta, ovvero la tutela dell’ambiente e della salute. Il movimento ambientalista, tuttavia, si rende conto di essere solo agli inizi e che la strada da fare è ancora molto lunga, tant’è che proprio in queste ore è apparsa la prima dichiarazione ufficiale di un esponente di una maggioranza finora silente. Queste le parole di Alessandro Scisi che lasciamo alla valutazione dei lettori …

Alessandro Scisci: “Ho postato questa foto non per dire che l’aria di Monopoli è inquinata ma per fare in modo che leggeste questo mio post, perché ormai siamo arrivati al punto che ovunque si vedano foto che ritraggono Monopoli inquinata, o qualora si vedano foto con fumi e ciminiere si finisce col condividere, magari a volte senza neanche leggere il contenuto che si stia condividendo. Oggi voglio che condividiate questa foto così forse il mio messaggio arriverà a molti più cittadini o forse rimarrà ai pochi che lo leggeranno. Forse è la prima volta che condivido un mio pensiero sui social, perché questi social per come sono potenti nel divulgare una notizia un avvenimento importante allo stesso modo se vengono usati in maniera sbagliata si finisce col divulgare una notizia sbagliata e si finisce col creare terrorismo ed allarmismi, ed è proprio questo ciò che sta avvenendo in questi ultimi mesi. Per chi non mi conoscesse vi informo che sono Un consigliere di maggioranza di questa amministrazione guidata dal sindaco Annese. Parto dal presupposto che sia io come tutti gli altri miei colleghi consiglieri ed assessori abbiamo famiglia, abbiamo dei parenti abbiamo degli amici ma soprattutto come voi viviamo a Monopoli, noi non siamo diversi da voi ne tantomeno abbiamo i super poteri e qualora fosse vero tutto ciò che si dice e condivide “l’aria inquinata” colpirebbe anche noi. Detto questo non condivido le accuse fatte al sindaco e di conseguenza a tutta l’amministrazione, perciò vi invito anche se non indosserete una mascherina a venire martedì 21 in consiglio o per chi non può a sintonizzarsi in diretta, per conoscere la verità o quantomeno per conoscere quello che tutta l’amministrazione sta facendo, e vi garantisco che nonostante i dati ufficiali e reali riportano il contrario di quanto si stia divulgando , noi stiamo facendo di tutto e di più e ve lo dimostreremo martedì quando i nostri tecnici relazioneranno. MONOPOLI NON È INQUINATA !!!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: