Monopoli, ambiente: Annese a quando il tavolo tecnico?

 

Al Sindaco Angelo Annese

Al Presidente del Consiglio Comunale Luigi Colucci

Ai Signori Consiglieri Comunali

Al Segretario Comunale Dott.ssa Christiana Anglana

OGGETTO: Istanza di chiarimenti circa l’O.d.G./ Delibera n° 2 approvata all’unanimità dal Consiglio Comunale in data 21.01.2020. Dei molti cittadini di Monopoli presenti lo scorso 21 gennaio al Consiglio Comunale che affrontava i problemi relativi al monitoraggio ambientale e sanitario nella nostra Città, alcuni erano presenti a titolo personale, altri in quanto riuniti nei Comitati e nelle Associazioni che firmano questo documento. In quel lungo pomeriggio del Consiglio Comunale tutti abbiamo assistito in modo composto e civile alla discussione che si è svolta in Aula Consiliare. Tuttavia, nel rispetto del vigente regolamento comunale, nessuno di noi ha avuto la possibilità di prendere la parola per esprimere il proprio pensiero. Alla fine, è stata approvata all’unanimità un O.d.G. (in seguito abbiamo letto divenuto Delibera n. 2) che istituisce un “tavolo tecnico”, nel quale sarebbe stata prevista la presenza di tre rappresentanti del “Comitato”. Tanto premesso, con la presente, Associazioni e Comitati intendono esprimere brevi considerazioni ed alcune istanze. Innanzitutto, è per noi necessario avere conferma che il luogo deputato ad ospitare il tavolo tecnico sarà la V Commissione Consiliare, come da previsione della Delibera n. 29 del maggio 2017. Ci occorre poi sapere chi avrà facoltà di integrare la V Commissione (componente tecnica locale, ed, eventualmente, comprensoriale, regionale, nazionale). Queste informazioni sono a nostro avviso basilari per: – comprendere i reali obiettivi del tavolo tecnico e le competenze di chi lo comporrà; – stabilire chi di noi dovrà parteciparvi, per offrire un contributo il più possibile qualificato e concreto alla tutela di tutti quei cittadini che da tempo si ritengono lesi in alcuni diritti fondamentali. Affermiamo altresì che l’aver previsto (unilateralmente) nella Delibera la partecipazione di “tre rappresentanti del Comitato” fa sorgere alcuni dubbi circa la possibilità di garantire la presenza di una pluralità di voci e competenze. Infatti, la mobilitazione popolare ha avuto finora molti canali per emergere ed è lo stesso Comitato “Respiriamo a Monopoli” a sollevare dubbi circa l’opportunità di dover rappresentare tutte queste “anime”. Pertanto, gli scriventi hanno deciso che sarà un coordinamento delle Associazioni e dei Comitati a stabilire chi possa meglio interpretare i timori e le istanze della cittadinanza di Monopoli all’interno del costituendo “tavolo tecnico”. Inoltre, anche al fine di garantire un necessario ed opportuno equilibrio numerico tra coloro che comporranno il tavolo tecnico, Associazioni e Comitati, una volta che sarà resa nota la composizione effettiva del tavolo medesimo, si riservano fin d’ora di chiedere che venga ampliata la loro presenza, prevedendo comunque non meno di 5 unità. In definitiva, sono in tanti a temere che questa iniziativa risulterà alla fine priva di utilità e che sia stata concepita per essere solo un modo come un altro per tentare di calmare gli animi degli esasperati cittadini. Noi ci auguriamo che non sia così e per questo motivo riteniamo fondamentale che al tavolo tecnico possa sedere una rappresentanza il più possibile preparata e variegata nella sua composizione di chi si batte per la tutela dell’ambiente, in modo da comprendere tanto validi tecnici quanto altri semplici cittadini, muniti di ulteriori competenze. Ci unisce un comune obiettivo: arrivare a raggiungere quei risultati che finora, benché la vicenda vada avanti da molti anni, non è stato possibile ottenere. Prima di quel momento, nulla potrà fermare la nostra ricerca della verità: solo dati ufficiali e scientificamente inattaccabili potranno riportare serenità tra la popolazione, scossa e preoccupata anche da anni di lunghi ed inspiegabili silenzi della politica locale, che pure era stata più volte sollecitata. Chiediamo che a questa istanza di chiarimenti venga data risposta celere, perché riteniamo fondamentale il rispetto della tempistica prevista dalla delibera n. 2 e che quindi i lavori del tavolo tecnico possano partire entro il prossimo 20 febbraio.

Monopoli, 6 febbraio 2020

COMITATO RESPIRIAMO A MONOPOLI

COMITATO PER LA TUTELA DELLE COSTE

QUADROSFERA

LEGAMBIENTE

FRIDAYS FOR FUTURE

CIRCOLO ARCI CONTRADA 100

CENTRO TURISTICO GIOVANILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: