I risparmiatori della Popolare protestano davanti al Tribunale

E’ cominciata da poco l’udienza del Tribunale del Riesame sui ricorsi di Marco e Gianluca Jacobini, ex presidente ed ex condirettore e vicedirettore generale di Banca Popolare di Bari, finiti ai domiciliari il 31 gennaio su ordine della Procura. All’esterno del Tribunale è in corso la protesta di circa 30 risparmiatori, che chiedono di essere ricevuti dal procuratore aggiunto a Roberto Rossi. «Siamo qui – dicono – per ringraziare e sostenere l’operato del dottor Roberto Rossi (il procuratore aggiunto che coordina l’inchiesta, ndr) nella sua azione di accurata indagine a carico della famiglia Jacobini, perché quanto commesso dai responsabili della banca emerga nella sua totalità. Vogliamo giustizia». Gli azionisti che si ritengono truffati annunciano inoltre una manifestazione di protesta il 28 febbraio alle 10 in corso Cavour a Bari (dove c’è la sede della banca) «per manifestare la nostra rabbia e determinazione e far sapere a livello nazionale che non siamo per la trasformazione in Spa, laddove i nostri amministratori nazionali, il governo, non ci garantiscono formalmente una tutela». Per la cronaca, accogliendo le richieste dei difensori, il giudice del riesame ha rinviato l’udienza fra tre settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: