Michele Boccardi: “Matrimoni azzerati, a rischio 16mila posti”

Feste e matrimoni azzerati in Puglia. Secondo l’imprenditore di Turi Michele Boccardi, presidente di Assoeventi di Confindustria e titolare di Villa Menelao, sono a rischio 16mila posti di lavoro. Lo dichiara oggi al Corriere del Mezzogiorno: “La situazione è drammatica – dice l’ex senatore al quotidiano pugliese – si è scatenato il putiferio anche grazie ad una comunicazione particolarmente inefficace. Chi ricopre ruoli istituzionali deve essere particolarmente rigoroso nel fare le cose e deve anche evitare di divulgare messaggi che creino panico ingiustificato”. Le prenotazioni? “Annullate: c’è una perdita totale di cerimonie nuziali, tutti i contratti sono destinati ad essere annullati. Non si potranno applicare penali e dovremo restituire le caparre riscosse”. Gli imprenditori di questo settore chiedono al governo e alla Regione Puglia delle misure urgenti: “Non basta rinviare i pagamenti di Irpef e contributi previdenziali, bisogna annullarli. Vanno bloccate le rate dei mutui, servono sgravi per il mantenimento dei livelli occupazionali e vanno attivati gli ammortizzatori sociali per i dipendenti a tempo indeterminato.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: