Conversano a Sud Est: ‘Its Agroalimentare, un’opportunità’

Nel disastro amministrativo ereditato dai 4 commissari inviati al Comune dal prefetto di Bari Antonella Bellomo, è emersa oggi una notizia clamorosa. Il Comune di Conversano non ha attivato l’Its, l’Istituto Tecnico Superiore per l’Agroalimentare che avrebbe dovuto partire con l’inizio dell’anno accademico 2019-2020. La storia che vi raccontiamo stasera riguarda una buona pratica avviata ad inizio 2019 “dal dottor Bartolomeo Lofano, allora consigliere comunale di maggioranza, col sostegno dell’allora assessore comunale Maurizio Galiano, di Conversano a Sud Est e di diversi specialisti ed esperti ai massimi livelli nel campo universitario e dell’agroalimentare, agronomi, accademici (Vito Savino) pugliesi”. Il dottor Lofano avvia “il percorso per atticare a Conversano una serie di corsi di alto livello in campo agroalimentare”. Galiano, nella sede Its a Locorotondo, pone le basi per la sottoscrizione del protocollo d’intesa ma a rallentare il progetto sono le continue crisi della giunta Loiacono, che producono continui avvicendamenti di assessori (ben 10 solo il primo anno). Il provvedimento passa così nelle mani di Gianluigi Rotunno. Ed è la fine! In realtà, all’inizio della sua esperienza assessorile ai settori produttivi, il soggetto Leu sembra ignorare questa opportunità, ma a seguito di alcune richieste di spiegazioni da parte dei consiglieri di Conversano a Sud Est, allora in maggioranza, quasi controvoglia sottoscrive l’intesa con la Fondazione ITS Agroalimentare Puglia e in data 29/04/2019, la giunta comunale con delibera n.90/2019, approva la bozza di protocollo d’intesa “nella quale vengono formalizzati – riporta la delibera – i rapporti di collaborazione fra gli enti per l’attuazione di iniziative di ricerca, sperimentazione, formazione, aggiornamento, divulgazione e trasferimento delle innovazioni tecnologiche”. La delibera, viene seguita da comunicati che enfatizzano un protocollo del quale poi, in realtà, non si ha più notizia.
CONVERSANO DORME, MOLA E’ SVEGLIA
Visto l’atteggiamento passivo dell’amministrazione di Conversano, l’ITS Basile Caramia, ente molto dinamico, accoglie con entusiasmo la proposta del sindaco di Mola Giuseppe Colonna e sottoscrive un protocollo d’intesa con l’amministrazione molese che ha creduto nell’iniziativa e col sostegno di partner pubblici, privati, enti di formazione e dell’IISS Da Vinci Maiorana, istituisce l’Istituto Tecnico Superiore in quel di Mola. E Conversano? Al Comune il protocollo rimane chiuso nei cassetti, ma ora ci ha pensato Conversano a Sud Est a ripescarlo: “La costituzione dell’Its è una opportunità che la prossima amministrazione comunale di Conversano non potrà farsi sfuggire perchè l’intesa promossa da Conversano a Sud Est era di instaurare – spiega il dottor Lofano – un rapporto coordinato tra sistema della formazione post secondario e Università, scuole, enti di ricerca, distretti produttivi e tecnologici, produttori e professionisti dell’agroalimentare. Per Conversano, che vanta la presenza di realtà agroalimentari di assoluto rilievo e fa parte del Distretto del Cibo istituito dalla Città metropolitana, del Gal Sud Est ed ospita il Centro sperimentale della Cerasicoltura, si tratta di una grande opportunità che rientra tra gli obiettivi programmatici di Conversano a Sud Est”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: