Procura indaga sui finanziamenti regionali per Cala Ponte

Ci sono anche i finanziamenti regionali concessi alle società dell’imprenditore Vito Fusillo di Noci nell’inchiesta che il 29 settembre scorso ha portato l’imprenditore all’interdizione con l’ex presidente della Banca Popolare di Bari Marco Jacobini e i rispettivi figli Giacomo e Gianluca agli arresti domiciliari. I contributi a fondo perduto riguardano le strutture il Melograno di Monopoli e il Porto turistico Cala Ponte di Polignano a Mare. Alla costruzione del Melograno la Regione ha contribuito con 1,4 milioni di euro, al secondo con 7 milioni rispetto ai 25 spesi in totale. “Il finanziamento regionale – ha spiegato l’imprenditore ai magistrati nel corso del suo interrogatorio – era a fondo perduto e per Cala Ponte finanziava l’albergo ed i servizi del porto, uffici, bar e deposito”. Per il Melograno, invece, era stata finanziata la ristrutturazione. Le indagini sulla bancarotta proseguono da parte della Guardia di Finanza e della Procura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: