Nell’Ospedale di Monopoli arrivano poltrona e fasciatoio

Un’area di sosta sicura per poter allattare il proprio bambino in tranquillità. Ma anche per poter fare un cambio di pannolino in totale comfort. Da ieri la Pediatria e Neonatologia dell’Ospedale di Monopoli si è arricchita di uno spazio a misura di mamma e neonati grazie alla donazione di una poltrona e di un fasciatoio da parte dell’Associazione Federimprenditori. L’arrivo dei nuovi arredi, con tempismo natalizio, ha reso possibile allestire una postazione di allattamento materno all’interno della sala giochi dell’Unità operativa del “San Giacomo” di Monopoli. Un angolo riservato, che si aggiunge agli spazi già in uso in Neonatologia, a disposizione delle mamme che assistono i loro piccoli ricoverati in Pediatria oppure si recano in Ospedale per una visita specialistica.

Alla consegna sono intervenuti la dirigente medico della Direzione Sanitaria del “San Giacomo” Simona Mascipinto, il dirigente medico dell’Ostetricia e Ginecologica Leonardo Renna, la presidente del CUG  ASL Bari Domenica Munno e il responsabile della Pediatria/Neonatologia Ignazio Lofù.

«L’ Associazione Federimprenditori – ha commentato Lofù – in questo particolare Natale ci ha fatto davvero un bel dono. La postazione per l’allattamento materno al seno è un regalo per tutte le mamme, che avranno a disposizione una postazione confortevole per allattare, anche durante una situazione di disagio quale può essere la permanenza o l’attesa in ospedale. La promozione dell’allattamento materno rappresenta una garanzia per la salute del bambino e del futuro adulto, ed è uno dei cardini della medicina moderna. La tutela della donna che allatta, sotto tutti gli aspetti incluso quello della comodità, rappresenta un ulteriore incentivo all’allattamento e, quindi, un vero e proprio investimento sulla salute della popolazione. Un plauso va a tutti coloro che hanno consentito questo progetto – ha concluso –  con un grazie scaldato dalla gratitudine delle nutrici ed illuminato dal sorriso dei tanti bambini destinatari di questo grande e prezioso dono». D’ora in poi, insomma, nessun problema per mamme e pargoli quando saranno in ospedale: potranno rilassarsi nell’area dedicata al “baby pit-stop”, coccole comprese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: