Monopoli, monitoraggio aria, “netto miglioramento della qualità”

Lo scorso 2 febbraio si è svolta in modalità telematica la V Commissione Consiliare Permanete presieduta dal Sindaco Angelo Annese e dal Presidente della Commissione Francesco Alba e allargata ai comitati civici. Durante l’incontro il direttore scientifico di Arpa Puglia, ing. Vincenzo Campanaro, ha presentato la relazione sulla qualità dell’aria nella Città di Monopoli che sarà pubblicata nei prossimi giorni sul sito dell’Agenzia.

La relazione giunge a conclusione della campagna di monitoraggio con un laboratorio mobile effettuata nella zona industriale quale luogo da cui provenivano le principali segnalazioni dei cittadini attraverso la app comunale “SegnalAPP-Odori”. Il mezzo mobile dotato di una serie di sensori che rilevano i principali parametri di controllo, è stato installato il 12 febbraio 2020 in Via Baione, in prossimità della zona industriale, per un periodo di osservazione di circa un anno, tempo largamente superiore a quanto ordinariamente fatto dall’Arpa Puglia  in altri contesti territoriali.

Nel corso di questo periodo sono stati raccolti i dati necessari per il monitoraggio sulla qualità dell’aria e dei vari inquinanti. Attraverso questi dati Arpa Puglia ha rilevato un netto miglioramento della qualità dell’aria nel corso dell’ultimo anno.

«Questa amministrazione comunale ha preso un impegno con la città perché è interesse di tutti, senza appartenenze politiche, che l’aria di Monopoli sia sempre pulita e respirabile. L’attività espletata dall’Arpa Puglia ci conforta e ci tranquillizza. Il mio auspicio è che la campagna di monitoraggio possa proseguire anche in futuro per continuare il percorso di controllo sul territorio per continuare a dare certezze a noi e a tutti i cittadini. Per questo, insieme al Presidente di Commissione Alba, a tutta l’amministrazione ed al dirigente dell’Ufficio Ambiente, ing. Antonello Antonicelli auspichiamo di poter dar seguito alle attività di monitoraggio delle molestie olfattive condivisa con la Regione Puglia ed Arpa», afferma il Sindaco Angelo Annese. Che conclude: «L’attività compiuta negli ultimi due anni e che ha coinvolto le istituzioni su più livelli ha consentito di far emergere quelle attività industriali che non rispettavano i limiti e nello stesso tempo di fotografare giornalmente la situazione sulla qualità dell’aria che noi tutti respiriamo. Siamo pronti a mettere in campo tutte le azioni necessarie per monitorare la situazione, partendo dal tavolo tecnico istituito presso la Regione Puglia che rappresenta un’occasione per continuare il confronto».

«Quello del monitoraggio della qualità dell’aria è uno degli argomenti da sempre al centro della Commissione che presiedo. Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato, i consiglieri comunali e i comitati civici per spronarci a fare sempre di più. Prendiamo atto della relazione di ARPA Puglia che, come organo di riferimento in materia ambientale, ha il compito di monitorare e tutelare insieme alla Regione ed agli organi di controllo la qualità ambientale del nostro territorio. Il Sindaco e tutta la Commessione allargata ad i comitati civici, intende mantenere alta l’attenzione verso questo tema fondamentale per la salute dei nostri cittadini. Quest’anno di monitoraggio, attraverso l’implementazione del laboratorio mobile fornito da ARPA, che grazie alla nostra attenzione ed alla perseveranza che contraddistingue la commissione è durato molto più della media regionale che si attesta solitamente ad un mese, ci mettono nelle condizioni di avere delle risposte abbastanza soddisfacenti e positive per tutta la cittadinanza. Ma il nostro compito non si esaurisce qui. Continueremo a confrontarci sul tema utilizzando tutti i mezzi che abbiamo a disposizione al fine di continuare a dare risposte alla cittadinanza. Continueremo a dialogare in maniera costante con Arpa Puglia che troverà in questa Commissione e nell’amministrazione tutta, la più ampia collaborazione e la nostra ferma volontà di essere al fianco dei cittadini», afferma Francesco Alba Presidente della V Commissione Ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: