Nuova raccolta rifiuti illustrata solo ad assessori e consiglieri comunali

Nel pomeriggio di giovedì 21 ottobre, presso il Castello di Conversano, si è tenuto in incontro che ha coinvolti i sindaci Domenico Vitto di Polignano, Giuseppe Lovascio di Conversano, Giuseppe Colonna di Mola di Bari e il vice sindaco di Monopoli Alessandro Napoletano. All’incontro ha partecipato anche il referente dell’Ati, che ha illustrato le modalità attraverso le quali si svolgerà il servizio nei comuni interessati dall’AroBari8.

L’incontro è stato rivolto ai consiglieri comunali e agli assessori delle amministrazioni di Polignano, Conversano, Mola e Monopoli.

“Sicuramente sarebbe stato più utile se l’incontro di giovedì 21 ottobre fosse stato rivolto a tutti i cittadini, – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Noi al Centro – perché sembra assurdo organizzare un appuntamento del genere soltanto per gli assessori e i consiglieri. Non siamo noi che ci nascondiamo dietro una tastiera, ma è il sindaco Vitto che ancora una volta trova l’escamotage per evitare il confronto con la cittadinanza intera. Al netto delle polemiche provocate dal sindaco Vitto, che cerca di distogliere l’attenzione dell’opinione pubblica facendo leva addirittura con il barattolo della Nutella, siamo dell’idea che questo nuovo servizio presenti ancora tante problematiche. Negli altri comuni dell’AroBari8, i sindaci e le amministrazioni di Monopoli, Conversano e Mola hanno portato questo servizio all’interno delle commissioni consiliari e poi in consiglio comunale. Questo non è avvenuto a Polignano, dove l’Amministrazione Vitto non ha neanche accolto la proposta di fare un consiglio comunale monotematico sul nuovo servizio di raccolta differenziata. Tornando all’ultimo incontro, sembra davvero paradossale pubblicizzare questo servizio come unitario e uguale su tutti i comuni dell’AroBari8, quando poi tutto è cosi diverso da comune a comune, a partire già dal numero dei mestelli o sull’utilizzo delle buste biodegradabili per la raccolta differenziata. Al di là di tutte le incongruenze, continuiamo a ricevere segnalazioni da parte dei cittadini. L’ultima riguarda l’utilizzo dei bidoni condominiali, che per il comune di Polignano non possono essere utilizzati. Ci sono tanti condomini di nuova costruzione dove è stato anche previsto dai costruttori lo spazio per accogliere i bidoni condominiali per la raccolta differenziata. Ad esempio, c’è una palazzina dove ci sono ben 12 appartamenti, tutti abitati da famiglie diverse. Mettere ogni giorno una pattumella a famiglia significa occupare eccessivamente lo spazio pubblico, creando anche dei problemi di viabilità. Quando era in servizio la TeknoService, era stata concessa la possibilità di utilizzare i bidoni condominiali, che all’inizio erano stati forniti dalla stessa azienda. Adesso ci sono alcuni condomini che poco prima dell’ingresso della Navita, hanno comprato dei nuovi bidoni condominiali, spendendo anche 400, 500 euro. Con il nuovo servizio, i bidoni condominiali non sono più ammessi. I condomini si sono rivolti sia all’Amministrazione, sia all’azienda per chiedere la possibilità di utilizzare i bidoni condominiali, ma questa possibilità è stata negata. Stando a quanto dichiarato dai condomini, che hanno ricevuto risposte dalla Navita, sembrerebbe che sia proprio l’Amministrazione Vitto a non volere questa modalità di raccolta, imponendo i mestelli per le singole famiglie perché dotate di chip collegato al codice fiscale. Noi chiediamo all’Amministrazione Vitto di venire incontro realmente alle esigenze dei condomini, in quanto anche i bidoni condominiali possono essere collegati al codice fiscale che ogni condominio possiede. Anche in questo modo, il conferimento dei rifiuti può essere tracciato. – conclude Pellegrini – Non c’è bisogno di organizzare conferenze per i consiglieri o gli assessori. Gli incontri e le occasioni di confronto pubblico devono avvenire direttamente con i cittadini. Ci auguriamo che Vitto possa intervenire quanto prima per venire incontro alle esigenze di tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: