Monopoli, aree blu: la Giunta approva il nuovo atto di indirizzo

IL FATTO
Con Delibera di Giunta Comunale n.203 del 29/10/2021 l’Amministrazione ha definito il nuovo atto di indirizzo per l’affidamento del servizio di gestione e vigilanza delle soste a pagamento degli autoveicoli per i prossimi cinque anni, prorogando l’attuale servizio in concessione a Gestopark per il tempo necessario per il nuovo affidamento, e dando mandato al Dirigente Michele Cassano (a mezzo servizio tra il Comune di Monopoli e quello di Parma) di predisporre gli atti di gara.

LA DELIBERA DI GIUNTA

Un atto dovuto, e persino tardivo, data l’ormai imminente scadenza del contratto in corso.

In realtà, tra pesanti dispute in maggioranza su aree blu e approvazione del Piano del Traffico, e l’assoluta mancanza di idee su come gestire un contratto stimato da oltre 3 milioni di euro, intuiamo che porterà alla conferma delle modalità operative dell’appalto in corso, rivelatosi un salasso per le tasche dei cittadini monopolitani nonché una fonte di numerosi problemi.

Invece di prendere atto del peggioramento della viabilità cittadina, l’Amministrazione conferma tutto come se nulla fosse, dando mandato a un Dirigente dimissionario e tra i principali responsabili della situazione caotica.

Quasi inutile menzionare, infine, lo scorporo dall’appalto del mai pervenuto servizio di bike-sharing e il prolungamento degli orari a pagamento nel periodo estivo (giugno – settembre), che prevede un’unica interminabile fascia di pagamento 08:30 – 01:30 (!).

La nuova Delibera di Giunta non entra quasi per nulla nel merito, lasciando carta bianca al Dirigente della Polizia Locale, compresa la modalità di presentazione dell’offerta che difficilmente si distanzierà da quel disgraziato 57,76% dei proventi che, ad oggi, finiscono direttamente nelle tasche di Gestopark stimati in quasi 2 milioni di euro in 5 anni.

LA PROPOSTA DELLA MINORANZA

Di fronte all’inerzia dell’Amministrazione, ai millantati benefici di cui la Giunta scrive ancora oggi nella propria delibera come risultato della gestione del servizio (“la riduzione dell’intasamento delle strade”, “la riduzione dell’inquinamento atmosferico ed acustico”, “l’attenuazione del fenomeno della doppia fila selvaggia, rendendo il traffico più scorrevole”) e alla traccia scarsissima circa l’impiego delle risorse finanziarie recuperate che sarebbero dovute essere destinate per “l’installazione, costruzione e gestione di parcheggi (…) e al loro miglioramento, e le somme eventualmente eccedenti per altri interventi atti a migliorare la mobilità urbana”,  già un anno fa, l’opposizione aveva proposto di valutare la gestione diretta del servizio a mezzo di cooperative interne o municipalizzate.

Si auspicava che la volontà futura dell’Amministrazione fosse almeno quella di chiedere in cambio al prossimo ente di gestione non servizi generici e difficilmente misurabili, ma attività più evidenti e specifiche, quali ad esempio la realizzazione di nuovi parcheggi o di aree a verde già preindividuate.

E invece c’è il nulla di fatto.

Tra l’altro, nulla vieterebbe che, in attesa del nuovo Appalto, si decida per qualche mese di sospendere il servizio. Coinciderebbe con la bassa stagione e favorirebbe i cittadini senza che vi sia una grossa perdita di introiti.

CONCLUSIONE

Valutate la vacuità e la dannosità della nuova delibera, la proposta di noi consiglieri di minoranza continua a rimanere la stessa: l’Amministrazione proroghi l’attuale contratto con Gestopark per il tempo necessario per procedere allo studio e alla definizione di una gestione diretta del servizio, capace di permettere al Comune di Monopoli di riprendere il governo dei propri soldi e di studiare una mobilità efficace che non sia già compromessa da clausole e vincoli contrattuali privati lunghi altri cinque anni.

Manisporche

Movimento 5 Stelle

Spazio Civico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: