Polignano, Domenico Pellegrini sui passi carrabili

In città ci sono tanti passi carrabili. Infatti, da tempo, il gruppo consiliare di Noi al Centro sta ricevendo alcune segnalazioni a proposito dei passi, tanto che in questi giorni presenterà una interrogazione comunale, con l’intento di chiedere delucidazioni proprio sulla concessione dei passi carrabili.

“Crediamo sia giunto il momento di indagare sui passi carrabili presenti in città – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Noi al Centro – anche perché potrebbero esserci dei passi non regolari o magari mai revocati. L’obiettivo è capire se, come riportano alcune segnalazioni, molti dei passi, disseminati in città, costituiscano soltanto un privilegio illegale e non un diritto. Ci sono passi, alcuni dei quali datati nel tempo, che hanno magari la vecchia autorizzazione, concessa dopo il pagamento di una tassa, che però potrebbe non essere stata mai rinnovata. Bisognerebbe fare molta attenzione, anche per capire se ci sono passai carrai che non possiedono i requisiti previsti dalla normativa. Inoltre, abbiamo avuto anche specifiche segnalazioni, da parte di una nostra concittadina in pensione, a proposito delle modalità in cui sono rilasciati i passi dall’aprile di quest’anno. La nostra concittadina da anni paga per un passo carrabile a servizio dell’ingresso dell’abitazione della propria abitazione. Fino al 2020, ha pagato una tassa inferiore rispetto a quella riservata dei garage. Tuttavia, da quest’anno, la tassa è diventata unica per qualsiasi passo, ma per i passi riservati all’ingresso non sono previsti i dischetti per il divieto di sosta. Si tratta quindi di un servizio inferiore, pur avendo lo stesso costo di tutti gli altri passi. Come mai questa disparità a fronte della stessa tassa? E poi, come ci hanno fatto notare alcuni cittadini, come mai questa decisione è stata presa con una delibera il 2 aprile del 2021, ovvero giorno di venerdì santo? E’ stata forse una strategia per ostacolare la piena conoscenza di questa delibera da parte dei cittadini? – si chiede Pellegrini – Questi non sono solo nostri interrogativi, ma sono condivisi anche dai cittadini, che ci hanno portato a conoscenza di questo. Noi vogliamo interrogare l’Amministrazione su tutti questi aspetti, anche per fare chiarezza, non vorremmo che i nostri amministratori pensino solo a fare cassa ignorando le più elementari necessità della popolazione. Adesso Vitto e la sua Amministrazione hanno il dovere di fornirci le risposte nel rispetto dei tempi previsti dal regolamento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: