PNRR, 5 milioni in arrivo per Gioia del Colle

di ANTONELLA CAMPAGNA – Il Comune di Gioia del Colle è rientrato tra i comuni beneficiari di contributo nell’ambito del bando rigenerazione urbana, finanziato con risorse del PNRR. Sono 5 i milioni che arriveranno a Gioia a partire dal 2022 fino al 2026. Tecnicamente il titolo del progetto è: “Rigenerazione del tessuto urbano consolidato consistente nella realizzazione dell’asse attrezzato – Ferrovia – Piazza Plebiscito ed infrastrutturazione degli spazi per la sosta veicolare”. Ma in sostanza cosa prevede il progetto? Innanzitutto la creazione di un parcheggio a raso per 128 posti auto e di un parco attrezzato in piazza Kennedy nelle aree che ricadono nell’ambito della stazione ferroviaria R.F.I., nonché nelle aree di pertinenza al deposito e stoccaggio R.F.I. In secondo luogo, il miglioramento della sicurezza stradale tra piazza Kennedy, via Marconi e Via Ariosto; difatti è prevista la realizzazione di una rotatoria e l’abbattimento di corpi di fabbrica alti fino a 3 metri (verosimilmente il muro di contenimento degli uffici ASL). Inoltre, è prevista la pedonalizzazione e la creazione di corridoi ecologici con le relative infrastrutture nell’ambito del percorso pedonale che attraversa Via Roma – Via Celiberti – Piazza Umberto – Piazza d’Andrano sino a Piazza Plebiscito. Ed infine la riqualificazione di Piazza Plebiscito con la creazione di un parcheggio interrato di 3 piani, subordinata al reperimento di ulteriori risorse, pubbliche, private o in parternariato.  La riqualificazione riguarda 25.000 mq e dovrà avvenire secondo un cronoprogramma fissato dal ministero, ancorché flessibile; l’importante è che l’affidamento dei lavori non slitti oltre settembre 2023, pena la perdita dell’intero contributo. Va inoltre detto che, insieme all’impegno degli uffici e alla bontà del progetto, per la concessione di questo contributo, ha avuto un ruolo notevole l’Indice di Vulnerabilità economica e sociale. Si tratta di un indicatore elaborato dall’Istat incrociando diversi parametri e che per Gioia è pari al 98,82. Compiaciuto il primo cittadino, che ha tenuto a precisare come il progetto non sia definitivo, quindi potrà subire delle modifiche. Ciò che non muterà certamente sono, invece, gli obiettivi che si vogliono raggiungere, in primis rendere Piazza Plebiscito un luogo di aggregazione sociale, quindi migliorare la viabilità nei pressi di piazza Kennedy e della stazione ferroviaria ed infine migliorare la pedonalizzazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: