A Bari un nuovo percorso di formazione e accompagnamento per gli aderenti al progetto “Famiglie senza confini”

Continua il progetto sperimentale “Famiglie senza confini”, avviato a ottobre 2018 su iniziativa dell’assessorato comunale al Welfare con l’obiettivo di ampliare le occasioni di inclusione sociale, confronto interculturale e sostegno in favore di MSNA – minori stranieri non accompagnati e neomaggiorenni già accolti in strutture residenziali (Comunità Educative o Progetti SIPROIMI/SAI).

Si tratta di un progetto innovativo, riconosciuto come buona prassi a livello europeo e presentato lo scorso 15 novembre a Rotterdam durante la Conferenza conclusiva del programma Impact (Improving and extending good pratices of alternative care for unaccompanied children), cofinanziato dal Fondo FAMI – Asilo, Migrazione e Integrazione dell’Unione Europea, alla presenza di tecnici provenienti da Francia, Olanda, Svezia, Grecia e Portogallo, oltre che di organizzazioni internazionali quali Save the children, ALC Francia e Nidos.

Famiglie senza confini guarda ai MSNA, giovanissimi costretti a lasciare le loro famiglie e la loro terra che, come tutti i bambini e le bambine, le ragazze e i ragazzi, hanno bisogno di essere protetti e tutelati e hanno diritto a vivere in un contesto familiare con degli adulti in grado di prendersi cura della loro crescita, ed è aperto a tutte le persone disponibili a mettersi in gioco per intraprendere un percorso educativo finalizzato ad offrire a questi bambini e ragazzi riferimenti affettivi ed educativi nell’ottica di una relazione di reciprocità.

Perché questo avvenga, il progetto prevede perciò un percorso di accompagnamento rivolto alle persone interessate (famiglie, coppie o persone singole) per fornire loro gli strumenti e le conoscenze necessarie ad approcciare una dimensione di cura estremamente complessa e delicata.

In collaborazione con il progetto OHANA, il nuovo percorso di formazione in partenza nei prossimi giorni si articolerà in tre incontri nella sede della cooperativa GEA, in via Venezia 13, dalle ore 16 alle 18, come di seguito indicato nel dettaglio:

Giovedì 1 dicembre 2022

· Saluti istituzionali Francesca Bottalico, assessora comunale al Welfare

· “L’isituto dell’affidamento familiare e le diverse forme di affido” Annalisa Fistetti, cooperativa Gea

· “Chi sono i minori migranti non accompagnati e neomaggiorenni” Marina Angiuli, Gruppo Lavoro Rifugiati Onlus

· Vita comunitaria dei MSNA – “Le strutture di accoglienza dei MSNA – la rete SAI/ SIPROIMI del Comune di Bari” Gianni Fioschini, Il Sogno di Don Bosco “Progetto Ohana”

Sabato 17 dicembre 2022

· “Aspetti pedagogici dei MSNA – buone pratiche di intervento” Michele Corriero

· “Integrazione linguistica: scuola e contesti di vita” Luigi Gramegna

Giovedì 12 gennaio 2023

· Saluti istituzionali Francesca Bottalico, assessora comunale al Welfare

· Focus “Progetto di Accoglienza per Minori Migranti non accompagnati e neomaggiorenni” Giulia Abruzzese e Miriana De Astis – equipe del progetto

· Testimonianza di una famiglia accogliente e di un ragazzo del progetto

· Spazio di confronto e riflessione per domande e quesiti.

Per chiunque desideri ricevere maggiori informazioni o manifestare la propria adesione o partecipare agli incontri in programma  

·        mail: famigliasenzaconfini@cooperativageabari.it 

·        recapiti telefonici: 327 5475515 – 0805303627

·        http://www.servizioaffidocomunedibari.it/famiglie-senza-confini – cooperativa Gea

·        Avviso “Famiglie e adulti accoglienti” per la costituzione dell’albo delle famiglie affidatarie e degli adulti disponibili all’affido di minori italiani e migranti dell’ambito di Bari – Comune di Bari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: