Scoperto laboratorio clandestino: due soggetti denunziati

Nel corso di mirati controlli, i Finanzieri del Gruppo Pronto Impiego Bari hanno individuato, nel capoluogo, un laboratorio nel quale venivano assemblate e riparate apparecchiature informatiche di note aziende, quali “Apple”, “Samsung” e “Nokia”, sequestrando una notevole quantità di ricambi, costituiti da display, scocche, cover ed accessori non originali, ricoperti da una sottile pellicola di plastica che ne occultava il logo contraffatto. Il laboratorio si trovava nel sotterraneo di un negozio situato nei pressi della locale stazione ferroviaria. Al suo interno, oltre a circa 7 mila pezzi di ricambio contraffatti, pronti per essere utilizzati in sostituzione di quelli originali, sono stati rinvenuti anche numerosi macchinari ed apparecchiature tecniche utilizzate per l’assemblaggio e la riparazione di smartphone, tablet e personal computer. Tutto il materiale, per un valore stimato di oltre 100 mila euro, è stato sottoposto a sequestro, mentre la proprietaria del negozio ed un suo collaboratore, ambedue cittadini cinesi, sono stati denunciati all’Autorità giudiziaria per contraffazione e ricettazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: