Polignano, scatta l’inchiesta sul cimitero

Caso-Cimitero: il consiglio comunale di Polignano ha istituito una commissione d’inchiesta. La decisione è stata assunta, all’unanimità, nel corso della seduta di ieri. Sollecitata dalla minoranza (Forza Italia, Forza Polignano e Movimento Cinque Stelle) a seguito delle rimostranze dei cittadini che avevano anticipato ad una ditta del barese il 50% del prezzo di acquisto dei loculi e non hanno mai ricevuto in consegna quei loculi, e dopo aver constatato che tutte le opere previste dal contratto in “progetto di finanza” tra Comune e impresa non sono state eseguite, è scattata questa commissione d’inchiesta. Ci sono voluti anni perchè l’amministrazione comunale si convincesse che bisognava veder chiaro nella vicenda. Giovedì 28 novembre, il pressing della minoranza è stato premiato: “Durante il Consiglio Comunale – informa il neo-eletto coordinatore della commissione Domenico Pellegrini di Forza Italia – i colleghi di maggioranza e minoranza mi hanno nominato coordinatore della istituita commissione di inchiesta sul cimitero.
Mi attivero’ presto con la collaborazione di tutti per cercare di risolvere i mille problemi, le mancanze, i ritardi ed accertare eventuali responsabilità”. La vicenda riguarda opere per qualche milione di euro in parte eseguite in parte no. Sullo sfondo della vicenda anche la difficile situazione che vive l’impresa, la pressante richiesta dei cittadini che chiedono la restituzione del denaro con interessi e, dal punto di vista politico, le note difficoltà dell’ente ad eseguire le opere pubbliche. Sono molti infatti i lavori pubblici fermi da tempo immemore, nonostante l’utilizzo di denaro pubblico, aspetto questo che paleserebbe anche quel danno all’erario che spaventa politici ed amministratori, di oggi e di ieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: