Coronavirus, un caso a Conversano, anzi no

CONVERSANO – Tra le 11 e le 11,30 di stamattina la città è passata da una condizione di forte preoccupazione e panico ad una di apparente tranquillità. Il panico è scoppiato col video del sindaco Pasquale Loiacono che annunciava “il primo caso di un anziano problematico, trasferito al Policlinico di Bari e con famiglia in quarantena”. L’allarme è cessato mezz’ora dopo quanto lo stesso Loiacono ha dovuto registrare un altro video per comunicare la rettifica: “Il tampone pare sia negativo, mi scuso con i cittadini”. Questo accade in momenti di grande concitazione come quelli che stanno vivendo i medici e gli operatori in servizio che, evidentemente, hanno errato la comunicazione innescando così una serie di provvedimenti a catena (allertate Asl, forze dell’ordine, Comune, familiari e conoscenti del presunto paziente contagiato). Allarme rientrato, per fortuna. Ma l’allerta resta e fra 3 giorni il paziente, ricoverato a Bari per altre sue patologie, dovrà ripetere il tampone orofaringeo per il Covid-19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: