L’Anci chiede “misure eccezionali” alla Regione

BARI Cresce il numero delle famiglie in difficoltà. L’emergenza Coronavirus ha esaurito le già limitate risorse a disposizione di migliaia di famiglie, ora in seria difficoltà a mettere insieme il pranzo con la cena. “Urgono interventi – è l’appello del presidente dell’Anci Puglia Domenico Vitto e del delegato al Welfare Pasquale Chieco – e misure eccezionali immediatamente operative, per fronteggiare quella che si avvia ad essere una vera e propria emergenza umanitaria”. Il persistere dello stato di emergenza, sta provocando e sempre più provocherà, inevitabili e drammatiche ripercussioni economiche per le fasce più fragili delle nostre comunità, in termini di povertà, disagio e forte aumento dei bisogni socio-sanitari. “Pertanto, tenuto conto degli ammortizzatori sociali in atto (integrati dalle misure de D.L. n.18/2020) – prosegue la nota – e degli strumenti ordinari di contrasto alla povertà (Reddito di Cittadinanza e RED-Reddito di dignità), Anci Puglia ritiene indispensabile introdurre con urgenza una o più misure generali che sostengano i soggetti esclusi da detti strumenti e ancora, di prevedere per i prossimi mesi, lo stanziamento di risorse aggiuntive in favore dei Comuni, che consentano di attivare una misura di ultima istanza in favore di quelle famiglie che, nonostante gli altri strumenti di sostegno, versino ancora in situazioni di indigenza”. Anci Puglia ha chiesto alla Regione di esaminare la proposta nella imminente riunione sulla Programmazione ordinaria delle azioni di contrasto alla povertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: