Monopoli, il mondo contadino e i suoi valori nel Phest 2020

Come già avuto modo di scrivere su questo giornale, il Phest 2020 è confermato e sarà a Monopoli, come ormai da diversi anni, e in esterna. Una notizia ANSA diffusa oggi, inoltre, svela altri dettagli sul Festival internazionale di fotografia. Tema del 2020 sarà la “Terra”, inteso nel senso di pianeta terra che verrà mostrato ai visitatori, ma anche di mondo contadino e riscoperta del suo valore. Si terrà a settembre e ottobre e tutte le mostre saranno in esterni. “Phest ha da sempre cercato di essere un museo a cielo aperto, per rendere la fotografia visibile e accessibile a tutti. Quest’anno lo farà ancora di più, con mostre allestite totalmente in esterni, in tutta la città di Monopoli” spiega il direttore artistico Giovanni Troilo. Tra gli artisti già confermati c’è Jacob Balzani Lööv con il progetto Ustica, vincitore della “Solo Exhibition”, che da tre anni è partner dell’associazione culturale Phest che produce il festival, anche quest’anno patrocinato dall’assessorato regionale all’Industria turistica e culturale, dal Comune di Monopoli, Puglia Promozione e Apulia Film Commission. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: