Coronavirus, da domani cimiteri aperti (accessi controllati)

Da domani 29 cimiteri aperti in Puglia e accesso controllati con l’obbligo di mascherine e guanti. Dal domani ok ad asporto da bar, pizzerie e ristoranti. Dal 4 si potranno raggiungere le case vacanza per «lavori». Già da domani si potrà accedere ai cimiteri. Via libera alle tolettature per animali (previo appuntamento), alla pesca amatoriale e all’attività di manutenzione delle imbarcazioni da diporto. Nel pomeriggio la Regione Puglia ha emanato una nuova ordinanza che (come annunciato dalla Gazzetta) non solo regolamenta gli ingressi nel proprio territorio da altre regioni, disponendo l’isolamento fiduciario con obbligatoria registrazione sul sito dell’ente, ma in particolare dà, de facto, avvio alla Fase 2 dell’emergenza Covid 19 a partire da domani 29 aprile. Secondo quanto riportato oltre all’obbligo di quarantena domiciliare di 14 giorni per chi rientra da fuori regione per soggiornare in Puglia, c’è l’ok alla manutenzione delle seconde case di proprietà. La vera novità, però, è che si partirà già da domani 29 aprile con il via libera alla ristorazione da asporto con divieto di consumazione all’interno e all’esterno dei locali. Nell’ordinanza è inserita anche la possibilità di prenotare la tolettatura per i propri animali di compagnia previo appuntamento. Ok a pesca amatoriale, attività di manutenzione e riparazione imbarcazioni da diporto. È ammesso lo spostamento all’interno del proprio comune o verso altro comune per lo svolgimento della pesca, esclusivamente nel rispetto di quanto previsto dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri e di tutte le norme di sicurezza relative al contenimento del contagio da COVID-19, alle seguenti condizioni: limitatamente alla pesca sia da terra sia in acque interne sia in mare; svolta da persona abilitata all’esercizio della pesca sportiva e ricreativa; con non più di due persone per imbarcazione, delle quali almeno una abilitata, nel caso di pesca in acque interne o in mare; nel rispetto della normativa vigente in merito all’esercizio della pesca sportiva e ricreativa.
CIMITERI, ACCESSI CONTROLLATI
Soprattutto da domani sarà possibile accedere ai cimiteri. I particolari degli accessi saranno comunicati da ogni rispettivo Comune. Prorogate invece le ordinanze n.207 (stabilimenti balneari), 209 (attività agricole amatoriali), 212 (strutture ricettive all’aperto).
QUARANTENA OBBLIGATORIA PER CHI RIENTRA DA ALTRE REGIONI
Coronavirus, quarantena obbligatoria per chi rientra in Puglia dal 4 maggio Dal 4 maggio e sino al 17 maggio, invece, «è consentito lo spostamento individuale all’interno del territorio regionale per raggiungere le abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case per vacanza, per lo svolgimento delle attività di manutenzione e riparazione necessarie per la tutela delle condizioni di sicurezza e conservazione dei beni». Il provvedimento è stato prima condiviso in una lunga riunione questa mattina convocata dal governatore Emiliano con il comitato dei sindaci Anci Puglia, alla presenza del prof. Pier Luigi Lopalco, responsabile del coordinamento epidemiologico della Regione. La prima novità riguarda l’obbligo di quarantena a partire dal 4 maggio per chi rientra per soggiornavi in Puglia da fuori regione, possibilità prevista dal nuovo Dpcm che “in ogni caso” consente “il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza”.
OBIETTIVO
Obiettivo dell’ordinanza è tenere a freno l’epidemia parallelamente alla progressiva ripartenza della Fase 2, modulando a livello regionale la rigidità delle norme nazionali, come sta accadendo anche in altre parti di Italia. In particolare da domani 29 aprile consentiamo in Puglia la ristorazione con asporto da parte di bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie con divieto di consumazione all’interno e all’esterno dei locali, la tolettatura degli animali di compagnia previo appuntamento, la pesca amatoriale, manutenzione e riparazione delle imbarcazioni da diporto, l’accesso ai cimiteri. Dal 4 maggio inoltre sarà possibile recarsi nelle seconde case di proprietà per attività di manutenzione. Sono prorogate inoltre sino al 17 maggio le ordinanze n. 207 sugli stabilimenti balneari, n. 209 attività agricole amatoriali e allevamento, n. 212 campeggi e strutture ricettive all’aperto. L’ordinanza emanata oggi avrà efficacia sino al 17 maggio 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: