Monopoli, si torna sui gozzi con Gozzovigliando

Sarà un’edizione rinnovata quella organizzata dal GAL- Terra dei Trulli e di Barsento  che propone Gozzovigliando 2.0, l’appuntamento che coinvolge l’intero territorio del GAL in un grande evento volto alla promozione e valorizzazione dell’area costiera e della pesca in quanto sistema produttivo e patrimonio culturale nonché risorsa per lo sviluppo sostenibile dell’economia locale. L’evento conta sulla collaborazione sinergica tra autorità locali, associazioni del territorio e cooperative di pescatori. Protagonista del ricco calendario della manifestazione è il gozzo, tradizionale imbarcazione in legno utilizzata da secoli dai pescatori.

Si parte sabato 3 ottobre con l’evento inaugurale a Monopoli, alla presenza delle Istituzioni e di tutti i Sindaci del territorio del GAL, per dare il via a quattro domeniche di eventi, a partire dal 4 ottobre.

Abbiamo voluto creare il brand “Emozioni tra terra e mare” perché il nostro territorio è un unicum, ogni Comune con le sue peculiarità contribuisce ad essere un attrattore ed il nostro compito è valorizzare questa offerta a 360 gradi creando eventi che possano essere trainanti per la destagionalizzazione e la sostenibilità turistica di tutta l’area GAL – è il commento del Presidente del GAL Stefano Genco –  Abbiamo la fortuna di essere in un territorio che offre bellezza, tradizioni, cultura ed eccellenti prodotti tipici e con Gozzovigliando 2.0 cercheremo di promuovere tutto questo e lo faremo anche attraverso l’utilizzo dei social e con il coinvolgimento di influencer che parteciperanno al press tourIl mare e la pesca rappresentano per noi una grande risorsa e attraverso le iniziative in programma vogliamo avvicinare i cittadini ed i visitatori a questa realtà favorendo un approccio consapevole da parte dei consumatori che possono apprezzare un prodotto salutare a Km 0”.

Tra i principali eventi proposti dalla manifestazione il Palio dei Gozzi, escursioni gratuite in gozzo, mercatini di prodotti artigianali e tipicità gastronomiche, intrattenimento musicale con canti, balli e danze popolari, rappresentazioni marinaresche e attività per bambini.

L’iniziativa è realizzata grazie al Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (PO FEAMP 2014-2020 – Misura 4.63 – SSL del GAL “Terra dei Trulli e di Barsento” – Intervento 2.2 “Promozione del patrimonio culturale delle zone di pesca”)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: