START UP A Conversano il Need Next Hackathon

Cinquantadue ore no stop, online, per progettare le porte e le finestre del futuro. È Need Next Hackathon 2020, la sfida lanciata a giovani innovatori e potenziali imprenditori nell’ambito di Sprint Lab, il programma pugliese di formazione, sviluppo, progettazione, recruiting e networking sviluppato da The Hub Bari. Una maratona digitale, in programma da domani 23 a domenica 25 ottobre, in cui ingegneri, esperti in marketing, design, innovatori, startupper si sfideranno per creare idee di business e prodotti innovativi per rivoluzionare il mercato dei serramenti.
STARTUPPER DA TUTTA ITALIA
Guidati da 17 coach esperti, i team di startupper provenienti da tutta Italia lavoreranno per ridisegnare il modello di business del mercato, ripensare e innovare prodotti e sviluppare progetti che tengano conto di aspetti come la qualità dell’aria, l’automazione e la sicurezza. A chiusura dei lavori i team in gara si sfideranno a colpi di pitch davanti una giuria di esperti. In palio ci sono premi dal valore di 3mila euro e accesso a Startup Challange Camp e al percorso incubazione Sprint Factory. Successivamente i team vincitori accederanno ad un percorso di incubazione di 6 mesi, per riuscire a trasformare l’idea nata da Need Next in un prodotto o in un modello reale, funzionante, validato e pronto ad entrare sul mercato. Il percorso sarà fornito da Sprint Factory, l’incubatore e acceleratore di The Hub Bari al cui interno sono presenti 23 Partner di rilevanza nazionale tra cui incubatori, Università, investitori e poli tecnologici.
MARATONA DIGITALE
L’evento è stato organizzato da Master Italy azienda con sede a Conversano e presente in 58 paesi del mondo, leader globale nella progettazione e produzione componentistica ad alta tecnologia per serramenti in alluminio. Si tratta della prima maratona digitale del settore, dopo il successo ottenuto lo scorso anno presso il Politecnico di Bari, che ha visto la partecipazione di 16 startup e 80 innovatori da tutta Italia.
LA GIURIA
I progetti saranno valutati da una prestigiosa giuria internazionale. I team in gara, tutti italiani, si sfideranno a colpi di «pitch», davanti alla commissione composta da Alberto Mattiello (responsabile del settore innovazione alla Wunderman-Thompson, in collegamento dalla Florida), Gianfranco Palumbo (docente di ingegneria meccanica e gestionale al Politecnico di Bari), Nicolò Andreula (economista e consulente strategico), Mariarita Costanza (imprenditrice e co-fondatrice di Macnil e MurgiaValley), Michele Loperfido (amministratore delegato di Master Italy di Conversano), Vincenzo Barbieri (Planetek Italia), Paolo Gagliardi (consulente in servizi finanziari industriali e pubblici), Ennio Braicovich (direttore di Nuova Finestra); Michele Chicco (giornalista di Wired e Aska news), Paolo Iabichino (vincitore del Premio Emanuele Pirella Comunicatore dell’anno e docente alla Scuola Holden di Alessandro Baricco). L’obiettivo primario della «Need Next» è quello di essere un trampolino di lancio di progetti originali dedicati al settore e un’opportunità per trasformare le idee d’impresa più innovative in realizzazioni concrete.
I PREMI
In palio ci sono premi dal valore di 3mila euro e accesso allo Startup Challenge Camp e al percorso di incubazione Sprint Factory nell’Hub di Bari (al cui interno sono già presenti 23 partner nazionali, tra cui poli tecnologici,università, incubatori di imprese ed investitori). Successivamente, i team vincitori accederanno ad un percorso di incubazione di sei mesi, per trasformare l’idea nata da Need Next in un prodotto o in un modello pronto ad entrare sul mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: