Xylella, nuovo caso a Monopoli

A segnalarlo in un post il prof. Stefano Carbonara, agronomo e scrittore di storia di Monopoli, che riferisce: “i tecnici dell’Arif e dell’Osservatorio della Regione Puglia hanno individuato un altro focolaio di Xylella su un albero di ulivo sulla via per Castellana Grotte in contrada Samato. Purtroppo l’infezione che ha distrutto il Salento è già diffusa nel nostro agro e si prepara a distruggere i nostri ulivi secolari e monumentali. Potrebbero esserci nella piana altri ulivi infetti asintomatici senza presentare rami secchi.
Purtroppo aver ascoltato i negazionisti e tanti cosiddetti difensori del paesaggio e aver ritardato gli interventi di abbattimento degli ulivi infetti sta producendo questi risultati nefasti per noi.
Se si interviene seguendo le regole indicate dalla scienza e dalla ricerca si potrà forse contenere l’infezione. Bisogna pulire terreni e strade dalle erbe su cui vive la sputacchina, vettore del batterio, occorre effettuare un controllo monitoraggio a tappeto di tutti gli ulivi, occorre abbattere subito le piante infette per evitare l’espansione dell’infezione. Finora per non abbatterne alcune centinaia sono morti milioni di ulivi. Il cartello stradale vicino indica che “Siamo sulla buona strada”, quella della distruzione“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: