Armi e droga occultate nel vano scale

Alle prime ore di ieri mattina, i Carabinieri della Compagnia di Modugno, unitamente a personale del locale Nucleo Carabinieri Cinofili hanno eseguito una serie di perquisizioni domiciliari per la ricerca di sostanze stupefacenti. L’attività si è conclusa con l’arresto di M.F. 20enne, già noto alle forze dell’ordine nonostante la giovane età, e la segnalazione alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti di un 25enne, del luogo.

Partendo dalle numerose segnalazioni dei cittadini, i Carabinieri hanno avviato una serie di accertamenti che consentivano di constatare come M.F., trasferitosi da poco nel comune di Valenzano, si faceva spesso notare nel centro abitato di Sannicandro di Bari nei posti maggiormente frequentati dai suoi coetanei.

Sono bastati alcuni servizi d’osservazione per intuire che le attività del giovane potessero essere illecite. Ieri, quindi, alla luce dei sospetti maturati, i Carabinieri hanno effettuato un controllo a sorpresa, perquisendo dapprima la sua nuova abitazione a Valenzano e poi quella di Sannicandro di Bari, dove viveva prima insieme ai genitori.

L’esito delle perquisizioni ha dimostrato che l’intuizione investigativa era fondata. Presso l’abitazione di Valenzano, infatti, i militari hanno trovato una dose di cocaina, materiale idoneo al confezionamento, appunti manoscritti con nomi e importi in denaro che confermano l’ipotesi investigativa, 6 cartucce cal. 7,65 e una cartuccia cal. 9×18. La successiva perquisizione, presso la casa di Sannicandro di Bari, ha permesso di rinvenire e sequestrare, occultato in un sottoscala, un borsone con all’interno numeroso materiale idoneo al confezionamento, alcuni bilancini di precisione, 230 grammi di marijuana suddivisa in 34 confezioni, una busta contenente 24 pacchetti di sigarette di varie marche, una pistola cromata a salve cl. 8 mm, con canna modificata e perfettamente funzionante come arma comune da sparo e n. 52 cartucce a salve da 8 e 9 mm.

Il materiale rinvenuto, lo stupefacente e l’arma sono stati sottoposti a sequestro, mentre per il giovane sono subito scattate le manette per detenzione di arma clandestina, ricettazione e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Nel corso della stessa attività, anche un 25enne di Sannicandro di Bari è stato perquisito e trovato in possesso di 2 grammi di marijuana, motivo per il quale è stato segnalato alla Prefettura come assuntore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: