Putignano, ancora in aumento casi di contagio da covid 19

Emergenza Coronavirus: i numeri dei contagi a Putignano e le nuove restrizioni introdotte a livello regionale
Aumentano ancora i casi di Covid-19 a Putignano. Ad oggi, come da report della Prefettura, sono saliti a 74 i cittadini positivi al Covid-19 residenti a Putignano e 85 i cittadini in isolamento domiciliare/quarantena.
Numeri in crescita che giustificano le ulteriori misure restrittive introdotte con l’ultima ordinanza della Regione Puglia che, fermo restando le disposizioni in vigore da DPCM, introducono le seguenti strette:
𝐒𝐄𝐂𝐎𝐍𝐃𝐄 𝐂𝐀𝐒𝐄
‪Dal 27 marzo al 6 aprile‬
❌ sono vietati gli spostamenti dal Comune di residenza, domicilio o abitazione verso altri Comuni della Puglia per raggiungere le “seconde case”, salvo che per comprovati motivi di necessità o urgenza;
❌ sono vietati gli ingressi e gli spostamenti in Puglia delle persone non residenti, per raggiungere le seconde case in ambito regionale, salvo che per comprovati motivi di necessità o urgenza.
𝐀𝐓𝐓𝐈𝐕𝐈𝐓𝐀̀ 𝐂𝐎𝐌𝐌𝐄𝐑𝐂𝐈𝐀𝐋𝐈
‪Dal 27 marzo al 6 aprile:‬
✅ APERTE attività di vendita di generi alimentari, carburante per autotrazione, combustibile per uso domestico e per riscaldamento, edicole, tabaccai, farmacie, parafarmacie;
❌ CHIUSE dopo le ore 18:00 tutte le altre attività di vendita al dettaglio consentite in zona rossa dall’art. 45 del DPCM 2 marzo 2021 e individuate nell’allegato 23.
Il 28 marzo (domenica della Palme), 4 aprile (Pasqua), 5 aprile (Lunedì dell’Angelo):
❌ CHIUSE tutte le attività di vendita al dettaglio consentite in zona rossa dall’art. 45 del DPCM del 2 marzo 2021 (inclusi generi alimentari e vendita di prima necessità individuate nell’allegato 23); le attività chiuse non possono effettuare consegna a domicilio.
𝐀𝐓𝐓𝐈𝐕𝐈𝐓𝐀̀ 𝐃𝐈 𝐒𝐎𝐌𝐌𝐈𝐍𝐈𝐒𝐓𝐑𝐀𝐙𝐈𝐎𝐍𝐄 𝐅𝐑𝐀 𝐂𝐔𝐈 𝐁𝐀𝐑, 𝐏𝐔𝐁, 𝐑𝐈𝐒𝐓𝐎𝐑𝐀𝐍𝐓𝐈, 𝐆𝐄𝐋𝐀𝐓𝐄𝐑𝐈𝐄, 𝐏𝐀𝐒𝐓𝐈𝐂𝐂𝐄𝐑𝐈𝐄
‪Dal 27 marzo al 6 aprile‬
l’attività di asporto, ove consentita dal DPCM 2 marzo 2021 (art.46, co.2), è svolta, dalle ore 18.00 in poi, tramite prenotazione preventiva on-line o per telefono.
Per meglio specificare:
☕️ Bar chiusi
È consentito il servizio a domicilio e fino alle 18:00 l’asporto
🍴 Ristoranti, pizzerie, gelaterie e pasticcerie chiusi
È consentito il servizio a domicilio e dalle 18:00 alle 22:00 l’asporto con:
– prenotazione preventiva on-line o per telefono
– modalità organizzative che limitino al massimo code, file e assembramenti
Potete consultare l’Ordinanza completa su https://tinyurl.com/x2s8kcv6.
💢 Vi ricordo inoltre che sul territorio comunale, fino al 28 marzo, dalle ore ‪‪5:00‬‬ ‪‪alle 22:00‬‬ è vietato consumare alcolici e superalcolici su suolo pubblico e dalle ore ‪‪18:00‬‬ ‪‪alle 5:00 del mattino‬ successivo i distributori automatici di alimenti e bevande sono chiusi.‬
Dobbiamo tutelare la nostra salute e quella dei nostri cari. Ricordiamolo sempre, soprattutto in vista delle festività pasquali, e rispettiamo le misure in vigore. Possiamo scegliere di aiutare il virus a propagarsi, oppure di frenare e arrestare la sua corsa. Dipende da noi, dalla nostra coscienza, dalla nostra responsabilità. Non molliamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: