Monopoli, approvata mozione a sostegno dei malati di fibromialgia

Pur non riuscendo tutt’ora a comprendere le ragioni che hanno spinto il Presidente del Consiglio, il Sindaco e l’intera maggioranza a votare contro l’anticipazione della discussione e della votazione della mozione in sostegno di chi soffre di fibromialgia presentata dal nostro gruppo – dichiarano i consiglieri di SPAZIO CIVICO Silvia Contento, Francesco Tamborrino e Carlo Maria Maione – siamo comunque felici per il risultato ottenuto.

Non tutti sanno che la Fibromialgia è una sindrome cronica e sistemica, il cui sintomo principale è rappresentato da forti e diffusi dolori all’apparato muscolo-scheletrico diffuso, fortemente invalidante; questa malattia, di cui si stima soffrano 3 milioni di persone in Italia, soprattutto di sesso femminile, è catalogata come patologia reumatica di natura extra-articolare e non è inserita tra i Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) con la conseguenza che i malati non hanno diritto alle prestazioni del Servizio Sanitario Nazionale.

L’associazione di volontariato “Comitato Fibromialgici Uniti – Italia”, ha da tempo avviato un grande progetto, rivolto a tutti i Comuni Italiani denominato “COMUNI A SOSTEGNO DI CHI SOFFRE DI FIBROMIALGIA” e rivolto anche all’ANCI un invito volto a sensibilizzare tutti i comuni italiani. Quindi – dichiarano – quando siamo stati contattati dai referenti regionali del “CFU-Italia” non abbiamo esitato un attimo a presentare la mozione discussa prima in commissione e poi ieri in consiglio.

Siamo davvero soddisfatti – continuano i consiglieri di SPAZIO CIVICO – che ieri il Consiglio Comunale all’unanimità abbia approvato la nostra mozione e chiesto all’amministrazione di aderire al progetto “COMUNI A SOSTEGNO DI CHI SOFFRE DI FIBROMIALGIA” attivato dal Comitato Fibromialgici Uniti-Italia e, conseguentemente, di sostenere la petizione popolare a supporto dei disegni di legge presentati in Parlamento, ora unificati in un unico DDL dalla Commissione Sanità Senato, volto al riconoscimento della Fibromialgia come malattia cronica e invalidante e relativo inserimento nei LEA.

Il Sindaco ieri sera ha confermato che già nei prossimi giorni sarà possibile recarsi presso l’Ufficio URP del Comune, nel pieno rispetto delle normative anti-covid, e firmare la petizione popolare. Inoltre, ha confermato che in occasione della Giornata Mondiale della Fibromialgia, che si terrà il prossimo 12 maggio, la facciata di Palazzo di Città sarà illuminata di viola (come chiesto nella mozione) una iniziativa che ha l’obiettivo di sensibilizzare l’intera cittadinanza su questo tema.

Un risultato importante quello di ieri, i cui meriti vanno tutti al Comitato Fibromialgici Uniti-Italia e a chi ogni giorno si impegna per aiutare chi soffre, noi di Spazio Civico siamo stati solo uno strumento, per questo cogliamo l’occasione per invitare tutti a sottoscrivere la petizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: