Modugno, arrestato dai Carabinieri un pusher 19enne.

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Modugno hanno tratto in arresto N.J., 19enne, noto alle forze dell’ordine, per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Erano da poco passate le 13 quando i Carabinieri nel transitare lungo il corso Vittorio Emanuele hanno intravisto nella vicina piazza Sedile due giovani che confabulavano tra loro, cercando di nascondersi tra le auto in sosta.

Incuriositi dal loro atteggiamento i militari hanno proceduto al controllo identificando i due soggetti, coetanei, uno dei quali è stato trovato in possesso di 0,5 grammi di marijuana che aveva abilmente occultato in un foglio bianco A4, ripiegato su stesso.

Alle richieste circa i motivi della loro presenza il giovane che aveva lo stupefacente ha tergiversato facendo ulteriormente insospettire i carabinieri che hanno quindi deciso di approfondire il controllo presso la sua abitazione.

La perquisizione domiciliare ha fugato ogni dubbio: infatti nella sua stanza da letto, occultati nei cassetti di una scrivania è stato rinvenuto un piccolo borsello con all’interno 23 dosi di cocaina sigillate per un peso di 10 grammi, la somma di 45 euro frutto dell’illecita attività di spaccio, ulteriori due bustine contenenti un altro grammo di marijuana, due bilancini di precisione, materiale idoneo al confezionamento dello stupefacente e un proiettile calibro 5,56 NATO classificato come munizionamento da guerra.

Al termine del controllo la droga, il materiale ed il denaro contante trovato in suo possesso e ritenuto il provento dell’attività illecita sono stati sottoposti a sequestro, mentre per il ragazzo sono immediatamente scattate le manette e su disposizione dell’A.G. è stato sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di Modugno nonché all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: