Monopoli, picchia la moglie e la sorella che la difendeva.

I Carabinieri della Stazione di Monopoli hanno arrestato in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Bari tale D.A.S., di anni 35, incensurato, indagato per maltrattamenti in famiglia e lesioni.

Le indagini sono scattate quando, durante la notte, si sono presentate in caserma due sorelle monopolitane di anni 25, con il volto tumefatto, per esser state appena picchiate, tanto da dover ricorrere alle cure dell’ospedale che refertava 30 giorni di prognosi a causa delle ferite.

Le stesse, spiegavano ai militari, di esser state appena aggredite dall’uomo, compagno convivente di una delle due, il quale, verosimilmente in stato di ebbrezza alcolica, dopo aver picchiato una delle sorelle per motivi di gelosia, si scagliava anche contro l’altra che era intervenuta nel tentativo disperato di arrestarne la furia. I militari immediatamente attivavano le indagini secondo la procedura prevista dal “codice rosso”, volto ad assicurare la protezione alle vittime di violenza domestica, mentre l’uomo veniva rintracciato in Matera, presso lo studio medico dallo stesso gestito ed arrestato. Attualmente si trova sottoposto agli arresti domiciliari mentre le due giovani donne hanno interrotto la convivenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: