Futura attacca Colonna: “Mola ha un sindaco debole”

Dall’associazione Futura, movimento politico e culturale di sinistra di Mola coordinato dall’ex consigliere comunale Antonio Tricase, riceviamo e pubblichiamo un intervento sulla situazione politica in città.

“Buon Lavoro alla nuova Giunta comunale. Apprendiamo con sollievo che si è risolta positivamente la irresponsabile crisi amministrativa, determinatasi non per divergenze politiche-programmatiche bensì per mere beghe di poltrone tra le Liste Civiche che sostengono l’Amministrazione Comunale. L’avvento di un Commissario Prefettizio, così come già sperimentato in passato, non avrebbe potuto risolvere i gravissimi problemi che affliggono la nostra città. POTERI FORTI Notiamo con disappunto che, ancora una volta, “poteri forti” extra cittadini e antidemocratici riescono ad imporre Assessori non molesi che, tra l’altro, non conoscendo le esigenze del nostro territorio, si rivelano inconcludenti, utilizzando l’incarico come trampolino di lancio per più ambiziosi traguardi politici e personali del Gruppo di riferimento a cui unicamente rispondono. SINDACO DEBOLE Ci dispiace che il Sindaco si mostri, ancora una volta, molto debole e facilmente ricattabile: Mola non è città vassalla a nessuno, ma libera e democratica. Fatte queste doverose osservazioni, auspichiamo che la nuova Giunta Comunale sia più efficiente ed efficace di quella dimessa dal Sindaco.
I gravi problemi di ordinaria amministrazione (Ordine pubblico, manutenzione del Verde e delle strade urbane e di campagna, viabilità e parcheggi, ripristino della legalità, risanamento
degli scempi passati e anche recenti dell’abusivismo edilizio ecc.) stanno rendendo problematica la vivibilità dei cittadini ed hanno bisogno per la loro risoluzione di Assessori competenti, capaci e di buona volontà. Inoltre, la nostra cittadina soffre per il mancato sviluppo economico e si trova in forte arretratezza rispetto a tutti gli altri Comuni della città Metropolitana, tant’è che tantissimi giovani molesi sono costretti, loro malgrado, ad emigrare per trovare lavoro. Tutto ciò è dovuto anche al ritardo dell’approvazione degli strumenti urbanistici a partire dal P.U.G. (Piano Urbanistico Generale), nel frattempo, iniziative private occupano spazi che potrebbero inficiarne le linee armoniche. Ad esempio, la mancanza del Piano delle Coste, che permetterà il tanto atteso sistema spiagge pubblico-privato e che sicuramente sarà un volano per l’implementazione del flusso turistico, sta consentendo in maniera episodica la realizzazione di Lidi privati che possono compromettere la ordinata redazione del Piano.
Auspichiamo che l’Amministrazione Comunale avvii al più presto le consultazioni cittadine per determinare le linee guida per lo sviluppo territoriale e la adozione dei Piani Urbanistici.
C’è bisogno di un grande salto di qualità nella gestione del Comune di Mola di Bari. Speriamo che, dopo questa crisi, il Sindaco si sia reso conto che gestire con efficienza ed efficacia la cosa pubblica richiede impegno e tanto tempo da dedicare: ”A Buon Intenditore poche Parole”. Ed è urgente coinvolgere tutte le tante professionalità e le competenze molesi per una corale rinascita culturale, ambientale, economica, educativa, solidaristica e giusta della città.
Nell’augurare buon lavoro al Sindaco e alla nuova Giunta, l’Associazione politica-culturale FUTURA, da forza libera e non soggetta ad alcun potere, s’impegna a far la propria parte per una vera RINASCITA della nostra amata città”.

Associazione Futura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: