Mola, brucia da 3 giorni deposito di legno

MOLA Tre giorni non sono bastati ai vigili del fuoco di Bari per domare l’incendio esploso nel deposito di legno riciclato, nella zona industriale. Il fumo ha liberato nell’aria un odore acre, scatenando le proteste dei cittadini. Sulla vicenda, interviene il sindaco Giuseppe Colonna con alcuni aggiornamenti: “In molti in queste ultime ore mi state chiedendo perché nell’aria ci sia questo strano odore.
Lo scorso 22 agosto, un enorme cumulo di segatura, prodotta da un’azienda che ricicla legno, ha scatenato un rogo di grandi proporzioni nelle vicinanze della zona P.I.P. del nostro paese. L’incendio divampato è ancora in fase di spegnimento. I vigli del fuoco sono impegnati sul luogo h24, anche con l’ausilio di un elicottero e al momento risultano ancora piccoli focolai attivi per via del materiale coinvolto di difficile gestione. L’odore di bruciato percepito durante la scorsa notte che in molti mi state segnalando è quindi dovuto a tale accadimento. In particolare, stanotte vi è stata una variazione della direzione del vento che lo ha portato verso il centro abitato. L’Arpa Puglia è intervenuta immediatamente per effettuare delle misurazioni e al momento non risultano segnalate criticità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: