Protesta 118: “Servizio garantito fino al 30 settembre”

Rientra, almeno per il momento, la protesta degli operatori 118 in servizio nella Asl Ba. La tregua è però “armata” tra le associazioni che gestiscono i punti 118 della provincia di Bari e l’Azienda sanitaria metropolitana. Dopo la proclamazione dello stato di agitazione, le associazioni di volontariato si sono impegnate a garantire il servizio di emergenza fino al 30 settembre e a rinviare le procedure di cassa integrazione dei dipendenti. E’ quanto emerso dalla riunione d’urgenza tra associazioni e Asl Bari, la cui direzione generale si è detta disponibile a valutare la proroga del servizio 118 fino a quando non saranno completate le operazioni di internalizzazione.
foto d’archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: