Polignano, la distribuzione dei nuovi kit per la raccolta differenziata continua

Dal 29 novembre partirà a tutti gli effetti il nuovo servizio di igiene urbana e di raccolta dei rifiuti. Per permettere a tutti di conoscere le novità e rispondere agli eventuali dubbi e alle perplessità, l’Amministrazione ha organizzato un calendario di incontri aperti a tutti i cittadini, i quali avranno la possibilità di incontrare i rappresentanti della nuova azienda, che spiegheranno le nuove regole di conferimento e dialogheranno con i cittadini che decideranno di partecipare. Intanto è già partita da alcune settimane la distribuzione dei nuovi kit per la raccolta differenziata.

Il gruppo consiliare di Noi al Centro e il consigliere comunale Domenico Pellegrini tornano nuovamente a sollevare tutte le criticità del nuovo servizio. “Le nuove modalità di conferimento dei rifiuti e il nuovo servizio non porteranno alcun vantaggio per i cittadini – dice il consigliere Pellegrini – tanto che nessuno dell’Amministrazione ci sta mettendo la faccia in questi incontri. Infatti, in questi appuntamenti ci sono i responsabili e i rappresentanti dell’azienda, non i nostri amministratori, che alla fine hanno voluto questo cambiamento in negativo. Anche la comunicazione istituzionale in corso è gestita male: tra manifestini e volantini che non fanno altro che produrre nuova spazzatura e un app che non può essere sicuramente utilizzata dalla popolazione più anziana. E anche questo programma di incontri e appuntamenti crediamo non siano in grado di raggiungere tutti i cittadini. Sarebbe stato molto più utile mandare una lettera del sindaco o dell’Amministrazione a tutti i polignanesi, insieme alla bolletta della Tari. Si sarebbero evitati anche tutte le forme di assembramento. Alla fine le utenze domestiche a Polignano sono poche, una lettera rappresenta uno sforzo che si sarebbe potuto fare senza problemi”.

Oltre alla comunicazione, per Pellegrini ci sono ancora tanti problemi da risolvere. “Con il nuovo servizio cambieranno i giorni di conferimento e anche gli abbinamenti – dice ancora Pellegrini – siamo convinti che questo nuovo servizio non comporterà nessun vantaggio per i cittadini: non ci saranno sconti in bolletta e tutto il lavoro sarà scaricato sui polignanesi, che dovranno differenziare i rifiuti come è giusto che sia, ma che dovranno tenersi per tanti giorni i rifiuti in casa, visto che i giorni di conferimento sono diminuiti. Cosa accadrà d’estate con l’umido che non sarà raccolto tutti i giorni? Con il caldo i cittadini devono tenerlo in frigo per non far ammuffire il proprio organico? E’ sicuro che i residenti delle campagne e delle contrade saranno i più penalizzati, pur pagando le stesse tasse di tutti. Inoltre, è quasi sicuro che le periferie e le campagne saranno sempre più luoghi pieni di rifiuti. Dal nuovo servizio ci si aspettavano tante migliorie, ma in realtà con il nuovo appalto saranno fatti tanti passi indietro”.

Infine, per il consigliere comunale Pellegrini di Noi al Centro c’è ancora un grande problema che non è stato risolto dall’Amministrazione Vitto. “Negli altri comuni dell’Aro Bari 8 sono state già installate delle isole ecologiche, da noi non ci sono. Per assurdo non abbiamo neanche un centro di raccolta dei rifiuti – conclude Pellegrini – gli operatori e i mezzi lavorano in uno spazio pubblico nei pressi di Sant’Anna Vagno. Ed è anche stato documentato che in questo spazio ci sono anche dei versamenti di percolato nelle griglie. E’ davvero assurdo che non sia stato preso nessun provvedimento. Anche qui, nessuno dell’Amministrazione Vitto vuole metterci la faccia. Ma quando impareranno a prendersi le responsabilità che derivano dai provvedimenti che adottano?”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: