Pellegrini sulle manifestazioni natalizie a Polignano

L’Amministrazione comunale di Polignano ha indetto l’apposita procedura aperta per l’assegnazione della concessione temporanea di suolo pubblico per la realizzazione della manifestazione relativa al mercatino di Natale, per il periodo che va dal 1° dicembre al 6 gennaio. Vista la ristrettezza dei tempi a disposizione per la stipula del contratto di concessione, l’Amminstrazione ha ritenuto opportuno procedere con una procedura aperta da pubblicare sul sito istituzionale del Comune di Polignano. Inoltre, è stata anche impegnata la somma di 700euro per i costi dell’energia elettrica a favore della società Sorgeni.

“L’organizzazione della manifestazione di Natale procede con grande ritardo – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Noi al Centro – infatti i tempi si sono dilatati anche a causa del bando per i servizi di allestimento e addobbi natalizi”. Infatti all’avviso specifico indetto dall’Amministrazione comunale, entro la scadenza stabilita, hanno risposto soltanto due ditte: la MetroLux e la Pichichero. Tuttavia, a seguito del supplemento dell’istruttoria, è stato riscontrato che la Pichichero è risultata non in possesso di alcuni requisiti stabiliti, in quanto non è iscritta a nessuna categoria merceologica attinente alla categoria oggetto dell’appalto. Pertanto, l’Amministrazione sta procedendo all’integrazione del numero dei partecipanti per la manifestazione di interesse fino alla concorrenza di n. 5 operatori economici, Metra Lux compresa, tramite sorteggio, nell’ambito della piattaforma MePa.

“Vitto e l’Amministrazione dimostrano sempre di arrivare sempre in ritardo su tutto – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Noi al Centro – se da una parte ci sono Amministrazioni attente e lungimiranti, come quella di Monopoli e Bari, che hanno organizzato tutto nei tempi giusti, Vitto arriva sempre per ultimo. A meno di un mese dall’inizio della manifestazione, non sono ancora stati individuati gli operatori economici a cui affidare la manifestazione natalizia. E poi ci sono ancora tanti dubbi, sulla manifestazione natalizia non c’è trasparenza e chiarezza. A partire dal budget messo a disposizione e che non si sa come sarà coperto, se con la tassa di soggiorno, con i trasferimenti regionali o statali o con l’apporto degli sponsor. Al di là di questo, sembrerebbe che sia stato già erogato un trasferimento dallo Stato, appositamente per il Natale. Se questo fosse vero, perché non fare chiarezza subito? Intanto il Tavolo del Turismo continua a non essere convocato. Se Vitto avesse fatto le cose per bene, convocando il Tavolo del Turismo, e garantendo la partecipazione di tutti, operatori del settore compresi, sicuramente staremmo più avanti nella programmazione e nella comunicazione promozionale. E poi c’è l’incognita del Villaggio di Babbo Natale, il cui ingresso dovrebbe essere a pagamento. Se c’è già stato un trasferimento di fondi, perché rendere il villaggio con biglietto? Ricordiamo che in passato ci sono state tante polemiche, quando il Natale fu organizzato da Lestingi, ma almeno i polignanesi non pagavano. – conclude Pellegrini – Non c’è chiarezza e trasparenza, a poco meno di un mese dall’inizio delle manifestazioni, le informazioni disponibili sono davvero scarse. Non è questo il modo di gestire i soldi dei polignanesi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: