Bari, screening visivo 2022 di Federottica, premiati i professionisti della campagna di prevenzione

Si è svolta ieri mattina, nella sala giunta di Palazzo di Città, alla presenza dell’assessora comunale al Welfare Francesca Bottalico e del presidente della commissione consiliare Sport e Qualità della Vita Giuseppe Cascella, la premiazione dei professionisti partecipanti alla campagna di prevenzione “Screening visivo 2022 – L’appuntamento annuale con i tuoi occhi”, tenutasi a Bari sabato e domenica scorsa nell’ambito della manifestazione nazionale “Race for The cure” e organizzata dalla Commissione Difesa Vista, a cura di Federottica Bari-Bat in collaborazione con l’associazione Pazienti affetti da Maculopatia Apam onlus e con il patrocinio del Comune di Bari.

Alla premiazione hanno presenziato Francesco Sorrento, optometrista e coordinatore di Federottica Puglia, e Anna Lucia Lauria, ortottista.

«Questa iniziativa che ha avuto un grande successo grazie all’impegno degli specialisti – ha esordito il consigliere Cascella – è importante perché la vista è un aspetto della nostra salute che va garantito ad ogni età e, con il passare degli anni, è in grado di condizionare pesantemente la qualità della vita di chiunque».

«Con questa cerimonia – ha proseguito l’assessora Bottalico – l’amministrazione intende riconoscere la grande professionalità e, nello stesso tempo, la sensibilità che ha contraddistinto tutti gli specialisti coinvolti nella campagna di screening visivo. In questi mesi di emergenza sanitaria, abbiamo compiuto grandi sforzi per garantire momenti di prevenzione e l’accesso alle cure per tante persone: quelle segnalate proprio in questi giorni durante la Race for The cure sono state più di 250, tra queste, ad esempio, vi sono donne vittime di violenza che abbiamo provveduto a sistemare in case rifugio, ma anche adulti e anziani con un forte disagio sociale, culturale e psichiatrico. In molti di questi casi sono evidenti la mancanza di cultura della prevenzione e la difficoltà di accesso alle cure mediche. Quindi, la presenza di medici che si rendono disponibili nelle piazze rafforza quel concetto di umanizzazione che consente al professionista di prendersi cura del paziente nel modo migliore».

«Con la campagna di screening visivo – ha spiegato Francesco Sorrento – Federottica Puglia ha inteso dimostrare la propria sensibilità e il proprio impegno sociale nei confronti delle fasce più deboli della popolazione. In questo campo si rivela fondamentale effettuare un numero quanto più possibile elevato di diagnosi precoci, e il nostro obiettivo è quello di inserirci con successo nella prima fase della prevenzione, laddove cioè è necessario accorgersi per tempo che qualcosa non va. Nel corso dell’iniziativa, siamo riusciti a visitare circa 250 pazienti, adulti, anziani ma anche bambini, e abbiamo riscontrato quattro patologie, due delle quali gravi».

Anna Lucia Lauria ha concluso dicendo di essere stata «davvero felice di lavorare in questa occasione fianco a fianco con gli oculisti e gli ottici e, adesso ancora di più, mi preme evidenziare l’importanza della prevenzione nel nostro settore. Abbiamo infatti potuto riscontrare alcune patologie oculari in persone che non si erano mai recate da uno specialista della vista o che lo avevano fatto più di dieci anni prima, ritenendo di non sentirne la necessità».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: