Restaurata l’edicola de “I tre santi”

0

Ben 4 confraternite e decine di cittadini, con grande sensibilità artistica e religiosa, hanno raccolto i fondi necessari a sostituire le vetrine, che ormai “custodivano” anche all’occhio più attento le tre sculture in pietra, dette dei “Tre Santi”, all’angolo tra via Mazzini e via Castelfidardo a Monopoli.

Ci sono voluti circa tre mesi, l’impegno di Gianni Ippolito del negozio “Giada” e la raccolta di 800 euro per riportare alla luce l’interessante gioiello della città.

Sollecitato da molti cittadini e passanti negli scorsi anni, questo intervento è il frutto dell’impegno, partecipato e spontaneo, di tanti monopolitani, generosi e invisibili.

Le vecchie teche ormai costituivano un vero e proprio pericolo per la pubblica incolumità lungo quel tratto di marciapiede.

lo scorso giovedì 15 febbraio 2018, il maestro Filomeno Di Pietro di Fasano mette fine al rischio di caduta, soprattutto della vetrina centrale ormai appesa al filo elettrico della vecchia luminaria.

Ora questo prezioso angolo della città di Monopoli, con le sue belle sculture (probabilmente sottratte alla demolizione di un’antica chiesa nel quartiere) è di nuovo a disposizione dei cittadini.

Si attendono indicazioni, da parte degli esperti, su origini, fonti storiche e personaggi rappresentati (da sottolineare che il gruppo scultoreo è ricoperto da molti strati di pittura e che i colori attualmente visibili non sono quelli originari).

Nota di Angelo Papio architetto

 

Codividi.

About Autore

Redazione

Lascia una risposta

17 + diciassette =