Monopoli: a Tenuta Gemi, occhi rivolti all’eclissi di Luna

Regalati un’esperienza diversa ed emozionante.

L’esperienza include:
• Cena enogastronomica e degustazione dei vini della Valle d’Itria con musica folkloristica dal vivo
• Osservazione dell’eclissi lunare con telescopio e guida dedicata
• possibilità di fotografare l’eclissi da Tablet e Smartphone

Quella del 27 luglio 2018 sarà ricordata come l’eclissi di Luna più lunga di questo secolo. Lo spettacolare fenomeno della Terra che, frapponendosi tra il Sole e il nostro satellite oscurerà il disco lunare avrà infatti una durata complessiva di quasi 4 ore, con un periodo di oscuramento totale da record di 1 ora e 43 minuti, ben 40 minuti superiore alla media.

La dilatazione dei tempi dipende dalla distanza fra Terra e Luna che il prossimo 27 luglio sarà massima e cioè pari a circa 406.000 km. La Luna, che si troverà nel punto della propria orbita più distante da noi, detto apogeo, si muoverà più lentamente rispetto quando si trova più vicina alla Terra, rimanendo così per 103 minuti completamente all’interno del cono d’ombra.

A rendere ancora più entusiasmante l’osservazione della volta celeste quella notte ci saranno anche una caratteristica colorazione rossastra della Luna, dovuta all’assorbimento della luce solare da parte dell’atmosfera terrestre, e la presenza nella stessa porzione di cielo del Pianeta Rosso. Marte, anch’esso in opposizione rispetto al Sole sarà maggiormente visibile proprio grazie all’assenza della luce riflessa dalla Luna.

L’appuntamento è per le ore 21 italiane di venerdì 27 luglio quando la Luna, appena sorta a sud est avrà già fatto il suo ingresso nel cono d’ombra terrestre fino all’oscuramento totale che durerà dalle 21:30 alle 23:13 con il picco massimo alle 22:22.

Tutta la scena potrà essere osservata comodamente a occhio nudo, meglio se lontano da disturbi luminosi come lampioni o insegne; naturalmente l’ausilio di binocoli o telescopi permettere di cogliere maggiori dettagli. Una bella serata a Tenuta Gemi, lontani dall’inquinamento e dalle luci della città, potrebbe essere la situazione ideale……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: