Monopoli, soddisfazione per i risultati del Prospero

Nove giorni50 appuntamenti, oltre 100 ospiti,3 nuovi spazi inaugurati, circa 15mila spettatori in sala e quasi 6mila collegati nelle dirette Facebook. Sono i numeri del Prospero Fest 19 (PF19) di Monopoli che ha chiuso domenica 17 novembre il suo ricco programma di letteratura, arte, musica e teatro. Un grande risultato per un Festival alla seconda edizione che ha deciso di puntare sulla destagionalizzazione, con un programma interamente svolto nel mese di novembre. “Tra le righe del presente” è stato il tema scelto dal Comune di Monopoli – Assessorato alla Cultura, organizzatore del Festival, e nella rinata Biblioteca civica Rendella hanno sfilato autori, artisti e personaggi di spicco del mondo della politica e della società civile per discutere dei temi salienti dei nostri giorni. Durante il PF19 sono stati inaugurati Music LabFood Lab e nuovo Infopoint Turistico, ospitati all’interno della Rendella. Ed è stata annunciata una collaborazione per il 2020 con Nicola Lagioia – scrittore barese, Premio Strega 2015 e direttore editoriale del Salone Internazionale del Libro di Torino – per una rassegna letteraria in programma nei primi mesi del 2020 a Monopoli che lancerà la terza edizione del Prospero Fest.

Il PF19, inaugurato sabato 9 novembre, in questi giorni ha ospitato autori come Michele MirabellaGianluigi Nuzzi, Rosa Teruzzi, Marcello Veneziani, Giuseppe Civati, Luca Bianchini, Davide Toffolo, Roberta Bruzzone, Sigfrido Ranucci Armando PunzoRita dalla Chiesa, Giuseppe Laterza, Alessandro Laterza, Alessandra Tarquini, Maurizio Caminito, Luciano Canfora, Edmondo Bruti Liberati, Valentino Lenoci, Michele Laforgia, Teresa Ludovico, i Radiodervish e Bobo Rondelli . E ha assegnato a Lino Carparelli la prima edizione del Premio Prospero. Lo spettacolo “Emozioni vestite di musica e poesie” a cura di Progetto Donna con Giulia Basile,Rosa LisiLucia Pavone e Luigi Marasciulo, in programma domenica 17 alle 20 nel Castello Carlo V, è stato invece rinviato a causa del maltempo. Al più presto sarà comunicata la nuova data.

Il programma, ricchissimo, ha visto la partecipazione di molti altri autori e si è allargato sia alle arti con musica e spettacoli sia agli altri luoghi della città. Ci sono state visite guidate nel centro storico, appuntamenti musicali al Caffè Letterario The King, performance musicali e teatrali nella Sala delle Armi del Castello Carlo V, nel Radar e in piazza Garibaldi ed eventi nell’atrio della Rendella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: