Castellana, restaurata la “Consolatrice” di Aurelio Persio

Sabato 14 dicembre 2019, alle 19.30 presso la chiesa San Leone Magno di Castellana Grotte è in programma la presentazione ufficiale del restauro della Consolatrice di Aurelio Persio (1551). Uno scultore rinascimentale fratello dell’altrettanto noto Altobello, le cui opere sono custodite anche nella cattedrale di Matera. Una bella occasione per conoscere l’arte da più vicino e l’importanza di preservarla nel tempo. Al centro della serata ci sarà questa splendida statua della Madonna Consolatrice dalla chiara monumentalità dell’impostazione classica.  Nel corso dell’atteso evento interverranno la dottoressa Daniela De Bellis, Giuseppe Vittore restauratore (ditta “Iconos”) e Don Vito Castiglione Minischetti. Per un profilo di saluto istituzionale, inoltre, interverranno il sindaco di Castellana Grotte dott. Franco De Ruvo e l’assessore comunale Vanni Sansonetti.  Nell’ambito dell’iniziativa saranno illustrati anche i preziosi e inediti contenuti di una pubblicazione monografica dal titolo “Aurelius”, edita dal “Riscatto delle cicale”, incentrata sulla storia della suddetta opera e sui recenti lavori di restauro. Appuntamento con l’arte, con la bellezza e i valori della conservazione dei nostri beni culturali a Castellana. L’ingresso è libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: