Castellana, la Polizia Locale celebra San Sebastiano.

Una giornata per rendicontare alla cittadinanza l’attività della Polizia Locale di Castellana Grotte per l’intero 2019. L’occasione, rinnovata anche quest’anno, è arrivata nella ricorrenza delle solenni celebrazioni in onore di San Sebastiano, patrono della Polizia Locale. Per l’occasione è stata celebrata una messa officiata da Dona Gaetano Luca presso la Chiesa di San Leone Magno nel nucleo antico di Castellana Grotte. In seguito, presso la Sala delle Cerimonie del Palazzo Municipale, c’è stato un momento di incontro con la cittadinanza. A dare il saluto istituzionale, insieme al Comandante e Responsabile del settore Polizia Locale di Castellana Grotte, Oronzo Cisternino, il Sindaco Francesco De Ruvo, il presidente del Consiglio Comunale Emanuele Caputo, il Giudice di Pace avv. Tiziana Gigantesco, il Dirigente della Polizia della Città Metropolitana di Bari Maria Centrone e Francesca Perchiazzi Commissario Superiore della Polizia locale del Comune di Bari.

Quello della Polizia Locale è un lavoro capillare a stretto contatto con la cittadinanza. Questo quello che si evince dalla relazione presentata dal Comandante Cisternino alla guida di una struttura comunale che assolve ai compiti di Polizia Stradale, Polizia Amministrativa, Polizia Giudiziaria, Pubblica Sicurezza, Protezione Civile e randagismo.

“Come tutte le forze dell’ordine – ha dichiarato nel corso del suo intervento Cisternino – il Corpo di Polizia Locale è chiamato non solo a far rispettare le leggi, ma anche le regole di di civile convivenza sociale, ragion per cui è di primaria importanza il senso etico di ciascuno di noi, unito alla competenza ed alla professionalità, all’equilibrio caratteriale ed al buon senso. Quando uno di questi ingredienti è carente si verificano problematiche che si ripercuotono negativamente nel proprio ambito operativo e con riguardo agli utenti. A questo proposito, per doverosa presa d’atto, posso affermare che in questi dieci anni ed anche per quanto a mia conoscenza prima del mio arrivo, gli appartenenti a questo corpo, possono a pieno titolo annoverarsi tra coloro che possiedono i predetti ingredienti in dose elevatissima. La dimostrazione ne è il fatto che nei primi anni duemila il Corpo di Polizia Locale era composto da oltre venti addetti, mentre oggi siamo ormai a dieci e nel giro di un paio di mesi saremo otto. Ciononostante il corpo ha retto grazie alla competenza, operosità e spirito di abnegazione dei pochi rimasti, che si sono sobbarcati compiti ad attività sempre più gravose ed impegnative, con determinazione ed addirittura entusiasmo. Determinazione ed entusiasmo che porta ognuno a lasciare quello che sta facendo per aiutare il collega che nescessita di supporto in una qualsiasi operazione”.

Spirito di abnegazione e sacrificio che hanno portato nel 2019 ad una moltitudine di operazioni portate a termine come illustrato dal Comandante Oronzo Cisternino nella sua relazione. 93 gli incidenti stradali di cui uno mortale e 41 con lesioni. Dodici le patenti ritirate, quattro i veicoli sequestrati, un fermo amministrativo di un veicolo e ben 153 certificazioni di incidenti stradali. Sul fronte della sicurezza stradale il corpo ha elevato ben 4490 verbali di contravvenzione al codice della strada con segnalazione di 788 patenti per la decurtazione di 2464 punti. Di questi verbali 1123 rivengono da autovelox per un introito di circa 90.000 euro, mentre l’accertato complessivo dei verbali ammonta a 228.090,00 euro. Sono stati sanzionati 84 veicoli con la sanzione accessoria della rimozione, sono stati gestiti contenzioni per 9 ricorsi al Giudice di Pace di Putignano e uno al Giudice di Pace di Bari e 10 ricorsi al Prefetto. Una grande mole di lavoro burocratico che ha portato ad una corrispondenza in entrata ed in uscita di circa 7000 lettere. Sul fronte degli adempimenti di Polizia Giudiziaria sono stati posti in essere nel 2019 219 notificazioni e 14 sopralluoghi edilizi.

Un altro fronte che vede la Polizia Locale interessata a pieno titolo è quello delle manifestazioni e degli eventi con sistemazione e presidio di aree mercatali, viabilità, vigilanza e sicurezza pubblica. Sono state presidiate manifestazioni estive, natalizie, festività civili e religiose.

Per la viabilità e la segnaletica stradale della città è stata sistemata la segnaletica orizzontale e verticale di Via Turi ed in varie zone del paese, compresi i posti per disabili. Sono stati effettuati 120 sopralluoghi con relativa emissione di pareri per occupazioni di suolo pubblico e chiusure strade per la realizzazione di opere infrastrutturali per vari enti come AQP, 2i Rete Gas e TIM. Sono state messe nel solo 2019 ben 90 ordinanze in materia di circolazione stradale per viabilità e manifestazioni varie. Sul tema della pubblica sicurezza sono state effettuate 56 istruttorie, verifiche preventive e successive per autorizzazioni allo sparo di fuochi pirotecnici, 7 assegnazioni di matricole ascensori e verifiche con un provvedimento di fermo impianto con apposizione di sigilli. 4 invece sono state le autorizzazioni di PS per l’apertura di centri scommesse. Sempre nel campo della pubblica sicurezza è stato presidiato il centro storico con tre episodi di rinvenimento di siringhe e relativo smaltimento presso l’ASL. Un apparato organizzativo che è stato fatto funzionare anche con l’adozione di 135 determinazioni dirigenziali.

Una attività capillare che, nonostante la carenza di personale, è riuscita grazie alla proficua collaborazione con l’Associazione Vivi La Strada a svolgere diversi incontri finalizzati alla sensibilizzazione degli studenti delle scuole del territorio rispetto alle normative della circolazione stradale unitamente agli agenti della Polizia Stradale e ai Vigili del Fuoco. Sono stati eseguiti 467 accertamenti di residenze anagrafiche, di cui 269 immigrazioni e 68 stranieri con verifica delle dichiarazioni di ospitalità straniere sulla base della normativa vigente in materia di immigrazione. Sono stati rilasciati 130 contrassegni per disabili, sono state redatte 96 relazioni di servizio, 6 relazioni di servizio per interventi in materia di incendi di veicoli, un trattamento sanitario obbligatorio con trasporto presso il Policlinico di Bari, diversi interventi al fianco dei Vigili del Fuoco per spegnimento incendi e diversi interventi per recuperi di volatili di specie protette. Diversi interventi in materia di abbandono rifiuti, in particolare amianto e rifiuti pericolosi, verifiche ed accertamenti in materia di tassa sui rifiuti solidi urbani.

Ma i compiti della Polizia Locale non si fermano qui. Il Comando si è distinto in operazioni di Protezione Civile a tutela dell’incolumità pubblica in particolare lo spegnimento di molteplici incendi estivi ed in occasione delle nevicate del 5 gennaio 2019 la Polizia Locale si è occupata di viabilità, sicurezza stradale e spargimento sale lungo le direttrici comunali grazie anche alla collaborazione di diverse imprese agricole, oltre a diversi interventi a persone in difficoltà con i propri veicoli.

In materia di randagismo, infine, sono stati ritrovati 62 cuccioli abbandonati e 57 sono stati dati in adozione, 40 interventi inerenti i gatti e 10 interventi per soccorso ai cani. Sulla questione randagismo in particolare il comandante Cisternino ha dichiarato: “in una situazione di grave criticità ed in assenza di canili rifugio e di un canile sanitario la situazione viene gestita grazie anche alla sensibilità di un’associazione di volontariato, i cui volontari, – ha continuato – si adoperano oltre ogni immaginazione”.

“Un ringraziamento grandissimo – ha dichiarato nel suo intervento il Sindaco De Ruvo – a tutti gli agenti del corpo di Polizia Locale per il lavoro incessante e prezioso che svolgono ogni giorno. In questa occasione voglio in particolar modo ringraziare il maresciallo Marino De Michele, appena pensionato, per il lavoro svolto sino ad ora e i marescialli Vito Mazzarisi e Paolo Calabrese che si apprestano, a breve, al pensionamento. Siamo coscienti – ha concluso – dell’esigenza di incrementare l’organico del corpo, ma su questo fronte siamo a lavoro per aumentare il numero di agenti al fine di migliorare la distribuzione del lavoro all’interno del settore ed in favore della sicurezza dei cittadini di questa nostra amata città”.

 

Com. Istituzionale

Tel. 329/5463444

comunicazione@comune.castellanagrotte.ba.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: