Regionali, il dottor Lofano scende in campo

CONVERSANO Elezioni regionali di maggio, è tempo di candidature. Quattro – secondo quanto riporta la Gazzetta del Mezzogiorno di oggi – quelle ufficializzate da aspiranti consiglieri ed assessori che puntano a riportare un esponente di Conversano nel parlamentino barese. L’ultimo a farsi eleggere è stato, nel 2005, l’ex sindaco Vito Bonasora. Questa volta ci provano in 4, tutti competitivi. Gianni Volpe, imprenditore ed ambientalista di 48 anni, «Premio Livatino 2016» per il suo impegno sociale, sarà in lista nel M5S. «Il mio principale obiettivo, se sarò eletto, sarà portare all’interno della amministrazione della Regione le istanze dei cittadini della Puglia e del mio territorio. Ritengo ci siano 2 priorità assolute: la sanità pubblica da ricostruire e il ciclo dei rifiuti da risanare». Correrà in Forza Italia Bartolomeo Lofano, odontoiatra e chirurgo maxillo facciale, capogruppo di Conversano a Sud Est. Per il chirurgo, «il progetto di questa candidatura è rivolto a dare alla nostra città, al territorio a Sud Est di Bari, che in questi ultimi anni non ha avuto un suo consigliere, una rappresentanza competente che sappia difendere le istanze che provengono dal mondo produttivo, agricolo, turistico, fortemente danneggiati dalle politiche delle recenti amministrazioni. Non è possibile consentire il replicarsi di errori come il clamoroso mancato utilizzo di fondi comunitari che avrebbero favorito l’avvio di imprese giovani e innovative». Nella lista tra socialisti, vendoliani e ambientalisti è candidato Francesco Magistà, avvocato di 45 anni, disability manager, referente nazionale per le politiche sociali e disabilità del Psi, ex assessore comunale: «Ho dato la mia disponibilità poiché credo che il territorio debba assolutamente esprimere un rappresentante capace di farsi realmente portavoce delle istanze locali. Mi sento un militante che, da sempre schierato nel centro sinistra, possa realmente rappresentare un territorio che da troppo tempo non ha la possibilità di dire la propria in Regione. Welfare, lavoro, tutela del territorio, politiche giovanili e nuovi modelli di sviluppo economico e imprenditoriale sono le sfide da affrontare». L’altro candidato è Giuseppe Lovascio, sindaco dal 2008 al 2017, correrà per Italia in Comune: «Credo di poter dare ancora tanto alla terra ed alla gente che amo – dichiara -. Per questo sarò in lista alle regionali con un gruppo di lavoro composto da persone serie, oneste e concrete come quelle che animano Italia in Comune».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: