Assalti ai supermercati a Monopoli e Conversano

Da Monopoli a Conversano, Castellana, Polignano lunghe code per fare rifornimenti, ma la sussistenza è uno dei tre motivi per cui potremo continuare a uscire di casa. La prima giornata con le nostre città chiuse è stata tutta un assalto ai supermercati aperti. Una caccia ai rifornimenti sfrenata, con lunghe code dove sono finiti anche anziani, disabili. Qualcuno ha la mascherina, per altri l’ingresso è scaglionato. Ma è comunque un assembramento, esattamente quello bisognava evitare. Tanto che i sindaci hanno diramato diverse note per chiarire ulteriormente: “Non è necessario e soprattutto è contrario alle motivazioni del decreto, affollarsi e correre ad acquistare generi alimentari o altri beni di prima necessità che potranno in ogni caso essere acquistati nei prossimi giorni. Non c’è alcuna ragione di affrettarsi perché sarà garantito regolarmente l’approvvigionamento alimentare”. La spesa rientra infatti tra i motivi di sussistenza che, insieme a quelli di salute e lavoro, consentono gli spostamenti. Poi, fino al 3 aprile, basta. Niente aperitivi né visite agli amici. Insomma, basta affollare i luoghi pubblici, capiamo i giovani ma non possiamo più permetterci la movida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: