Monopoli, coronavirus, tra buon senso e controlli

I controlli a Monopoli ci sono, diciamolo con chiarezza anche per rispetto a tutte le Forze dell’Ordine impegnate in questi giorni nel far rispettare le disposizioni date dalle Istituzioni in materia di contrasto alla diffusione del Coronavirus. Ciò premesso dobbiamo aggiungere altri due elementi e cioè che il personale a disposizione dei vari corpi non è certamente sufficiente a coprire l’intero territorio, è impensabile che gli agenti possano avere il dono dell’ubiquità e quindi ci si deve necessariamente rivolgere al buon senso dei cittadini, un buon senso che la stragrande maggioranza dei cittadini di Monopoli sta dimostrando in maniera esemplare, standosene davvero chiusi in casa e uscendo se non per reale necessità. C’è poi una piccolissima parte fatta da coloro che, con noncuranti del pericolo per sé e per gli altri, continuano a non rinunciare ad uscire incontrandosi, e forse non hanno capito, come tanti, che non è più una questione di distanza e di mascherine, ma una vera e propria necessità di stare dentro. Il rischio è che per pochi inadempienti potrebbe pagare un’intera comunità.

Cosimo Lamanna

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: