Monopoli, coronavirus, “troppa gente in giro”

Non usa mezzi termini il sindaco di Monopoli Angelo Annese nel consueto resoconto serale: “questa mattina – dice il Primo Cittadino – sono stato al Comando di Polizia Locale per mettere giù le prime bozze per la gestione delle somme che ci saranno date dal governo a sostegno e mi sono reso conto che, a parte le serrande abbassate che mi fanno una tristezza assurda, l’afflusso della gente in giro sembrava quello di un normale lunedì mattina. Ed allora mi chiedo: che cosa non è chiaro? Che cosa non sono riuscito a comunicare? Non avete compreso la facilità di contagio del coronavirus? Non avete compreso la situazione dei nostri ospedali? Non è chiaro che se ci ammaliamo tutti insieme dovranno scegliere se curare noi o i nostri genitori? Quale parte non è particolarmente chiara? Scusate per i toni ma non riuscivo a non dirlo“. In effetti questa mattina se era notata in città una “eccessiva” vitalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: