Pallamano A1, Conversano conclude al 1° posto ma non si cuce il 6° scudetto

L’Accademia Conversano ha concluso al primo posto il campionato di A1 maschile 2019-2020 ma non entrerà nell’albo d’oro. E’ il surreale esito del massimo torneo nazionale di pallamano, dominato dai biancoverdi che tuttavia non potranno cucirsi sulla maglietta il sesto scudetto. Una storia che riporta alla mente quanto accaduto 80 anni fa nel calcio, quando l’US Conversano campione dell’Italia Libera non ottenne il riconoscimento del titolo. Anche questa impresa, questa volta nell’handball, non verrà “contabilizzata” perchè, causa il lockdown, la stagione è stata interrotta e sospesa in via definitiva. Ne ha dato notizia, pochi minuti fa, la Federpallamano. “Le Final4 per l’assegnazione dello scudetto ipotizzate non avranno luogo in osservanza delle prescrizioni emanate dal Governo in relazione all’emergenza sanitaria Covid-19 e delle successive indicazioni emerse dal CONI in materia di pratica degli sport di squadra”. La Figh aggiunge una notizia che non si può condividere: “I titoli assoluti non saranno perciò assegnati – informa la Figh – ferma restando la classifica definitiva ufficializzata con la pubblicazione del comunicato ufficiale dello scorso 8 aprile. Proprio in virtù della graduatoria, i posti nelle Coppe Europee 2020/21 sono così distribuiti: Conversano, Bolzano e Cassano Magnago in coppa Ehf”. La federazione ha inoltre “bloccato le retrocessioni e proclamato le promozioni di Molteno, Cingoli e Siracusa in A1 maschile che portano la massima serie a 17 squadre da disputare con girone all’italiana, senza playoff”.
CLASSIFICA DEFINITIVA 2019/2020 Conversano 32 punti; Cassano 31; Bolzano 30; Sassari, Siena 27; Bressanone 26; Pressano 19; Merano 16; Fasano 14; Fondi 13; Trieste, Appiano 12; Gaeta 10; Cologne 7.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: