A Mola di Bari differenziata da record

Risultato record a Mola di Bari per la raccolta differenziata che, ad aprile 2020, segna il 70,6% di rifiuti riciclati. “Il trend è in crescita rispetto allo stesso periodo dello scorso anno – commenta l’assessora all’Ambiente del Comune di Mola, Lucia Parchitelli – grazie anche alla virtuosità aumentata dei cittadini e delle attività non domestiche che hanno partecipato agli incontri formativi organizzati dall’amministrazione comunale sia nel centro comunale di raccolta, che in piazza e nelle scuole. Una campagna di formazione e di informazione promossa dall’amministrazione comunale e dall’Ufficio Ambiente, con la collaborazione dell’azienda Navita, volta a spiegare come differenziare bene e che ha dato i suoi frutti – continua l’assessora – I risultati ottenuti sino ad aprile sono la conferma che siamo sulla strada giusta. Più si differenzia bene, più diminuiscono i costi di smaltimento dell’indifferenziato che rappresenta una parte corposa del costo del servizio”. Non solo. Se l’obiettivo è un prossimo futuro più verde, contribuendo a ridurre inquinamento e degrado ambientale a vantaggio della salute pubblica, differenziare bene pone anche al riparo dall’aumento dell’aliquota destinata al pagamento dei tributi locali, così come dettato dalle norme nazionali.
L’assessora Parchitelli tiene a sottolineare, insieme al sindaco Giuseppe Colonna, come “il dato della raccolta differenziata risulti ancora più straordinario se rapportato al fatto che è raggiunto in regime di ordinanza e pone le basi per obiettivi ancora più ambiziosi attraverso la nuova programmazione che sarà attuata con il gestore che avremo a seguito della gara ponte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: