Polizia al lavoro tra inseguimenti e controlli

Ancora una volta gli uomini del Commissariato di P.S. di Monopoli hanno dimostrato presenza sul territorio e competenza professionale. Con la ripresa degli spostamenti, infatti, è aumentato il rischio della commissione di reati in danno, soprattutto, del patrimonio e delle persone, ragion per cui il Commissariato di Monopoli ha organizzato una serie di servizi straordinari di controllo del territorio, aumentando l’impiego di pattuglie, soprattutto nella fascia serale.

Numerosi gli interventi realizzati, fra cui un inseguimento in piena città poiché nel corso dei controlli veniva intercettata una Nissan Qashqai appena rubata. Il veicolo veniva dapprima intercettato in Via Aldo Moro e veniva costantemente tallonato con la chiusura delle vie di fuga dalla città con le diverse unità operative a disposizione. L’autore del furto, non avendo via d’uscita, era costretto ad abbandonare il veicolo appena rubato (restituito al  legittimo proprietario) in Via Vecchia Sant’Antonio e fuggire a piedi con il favore del buio, ma con le descrizioni acquisite delle sue caratteristiche somatiche ed altre attività investigative si potrà risalire alla sua identità.

Un secondo veicolo rubato a Conversano, una Fiat Panda, veniva rinvenuto in Largo Fontanelle ed anche questo restituito al legittimo proprietario.

Nelle stesse ore si realizzava una operazione antidroga nel centro cittadino con alcune perquisizioni domiciliari che consentivano di procedere al sequestro di 15 grammi di marijuana, denunciando un pregiudicato per detenzione illecita di sostanze stupefacenti e con la segnalazione di una seconda persona alla Prefettura di Bari in qualità di assuntore. I servizi specifici con riferimento allo spaccio di sostanze stupefacenti proseguiranno anche in concomitanza con i controlli del fine settimana pianificati per monitorare gli eventuali assembramenti

Numerosissimi i posti di controllo in città anche con l’ausilio di personale del Reparto Prevenzione Crimine di Bari che hanno consentito di presidiare il centro cittadino con una specifica attività di prevenzione che servirà a scongiurare la ripresa dei reati predatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: