Polignano, torna a riunirsi l’assise cittadina

Dopo circa sette mesi tornano i consigli comunali. Infatti, il prossimo consiglio comunale dovrebbe tenersi nella mattinata di mercoledì 29 luglio. Sono noti già i punti all’ordine del giorno, comunicati nella Commissione dei Capi gruppo consiliari che è stata tenuta martedì 21 luglio. Nell’assise cittadina della settimana prossima, i consiglieri comunali saranno chiamati ad esprimersi sul seguente o.d.g.:
  1. Addizionale Comunale Irpef anno 2020;
  2. IUC. Componente Tari. Approvazione Tariffe per l’anno d’imposta 2020;
  3. Imposta Municipale propria. Approvazione aliquota e detrazioni per l’anno 2020;
  4. Regolamento per la disciplina per l’imposta municipale propria (IMU);
  5. Approvazione della nota di aggiornamento del DUP 2020-2022 e del Bilancio di Previsione finanziario 2020-2022. L’art. 151 del D.lgsvo n. 267/200 e art 10 del D.lg 118/2011;
  6. Approvazione del rendiconto di gestione per l’esercizio 2019 ai sensi dell’art. 227 del Dlgvo 267/2000;
  7. e 8 Riconoscimento di debiti fuori bilancio per dei ricorsi;
  8. Commissione speciale di inchiesta denominata “Istituzione Commissione Consiliare d’Inchiesta Porto Cala Ponte” istituita con delibera del C.C. n. 108 del 28.11.2019. Richiesta proroga della durata
  9. Commissione Comunale Speciale d’Inchiesta denominata “Finanza del Progetto del Cimitero Comunale”, istituita con delibera di Consiglio Comunale n. 109 del 28.11.2019. Richiesta proroga della durata.
“Sono passati circa sette mesi dall’ultimo consiglio comunale – spiega il consigliere comunale Onofrio Lilla di Forza Italia – in tutti questi mesi, l’Amministrazione comunale non ha mai sentito l’esigenza di convocare i consigli. Negli altri comuni, invece, le Amministrazioni hanno continuato ad essere operative e hanno svolto regolarmente i consigli comunali in videochiamata. Adesso ci ritroviamo con un consiglio comunale molto corposo, con punti all’ordine del giorno importanti, come l’approvazione del Bilancio, che potrebbe essere il punto di un consiglio comunale a sé stante. Ci sono poi tantissime mozioni e interrogazioni che aspettano una risposta. In tutti questi mesi, l’Amministrazione avrebbe potuto dedicare il tempo necessario a fornire risposte a quelle che sono istanze dei cittadini, contenute nelle interrogazioni e nelle mozioni dell’opposizione. Nulla di tutto questo è stato fatto. C’è tanto lavoro arretrato – conclude il consigliere Lilla – ci auguriamo che l’Amministrazione possa recuperare tutto l’enorme tempo perso convocando altri consigli comunali”.
“Il Comune di Polignano ha battuto il record di mancata convocazione dei consigli comunali – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini – nessun altro comune italiano ha avuto lo stesso atteggiamento di quello di Polignano. Il Presidente De Donato, in una intervista rilasciata alla stampa locale, aveva detto che in questi mesi non c’erano argomenti da portare in consiglio comunale. Non era vero, perché ci sono tantissime mozioni e interrogazioni comunali che aspettano di ricevere risposta. Per alcune istante sono anche scaduti tutti i tempi previsti dalla legge. Questo modo di agire non va bene, è lesivo di tutti i principi democratici – conclude Pellegrini – questi episodi non devono più accadere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: