Polignano, a che serve il “cubo” del Gelso?

“A che serve il “cubo” che si trova al Gelso?”  Se lo chiede il consigliere comunale Domenico Pellegrini del quale riportiamo una nota stampa. “Non capiamo l’utilità e la presenza del cubo che un tempo fungeva da info-point turistico”. Già diversi anni fa, lo stesso consigliere aveva sollevato l’utilità del cubo, soprattutto dopo l’intervento di restauro pagato dal Comune che ammontava a più di 3mila e 500 euro. Il restauro del cubo fu affidato ad un artista locale, che lo trasformò. Tuttavia però, il cubo non è mai entrato in funzione ed è rimasto chiuso.
“Come avevo affermato all’epoca, questo è un vero caso di spreco di denaro pubblico – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia – perché dopo l’intervento artistico quel cubo è rimasto chiuso e non è mai stato utilizzato. E’ così che si gestisce una città turistica? Sicuramente potrebbe tornare a funzionare e essere a disposizione dei turisti. In caso contrario, chiediamo che venga rimosso. Non capiamo davvero l’utilità del cubo se poi non viene utilizzato da diversi anni ormai. La città di Polignano è sempre più considerata una meta turistica. Ma siamo davvero sicuri di poter definire la città a picco sul mare un paese in grado di accogliere i turisti? Basta un solo ufficio turistico? Se sì, che senso ha continuare a tenere una struttura inutilizzata così ingombrante se poi non serve a nulla? Certamente, in quel punto sarebbe utile un info point turistico, ma è altrettanto certo che quei cubi sono stati concepiti male. Se non serve a nulla, chiediamo che venga rimosso – conclupe Pellegrini – Altrimenti venga utilizzato e messo a disposizione dei turisti. In questa città, i servizi per i turisti sono già molto pochi, se non del tutto inesistenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: