Quello che non sai di me al Bif&st di Bari,

Nella suggestiva cornice del Bif&st di Bari, quest’anno spostato a fine agosto dopo l’emergenza Covid, Quello che non sai di me verrà presentato alla presenza del regista Rolando Colla e della protagonista Linda Olsansky. Il Festival accoglie il film nella sezione di eventi Fuori Concorso con una
proiezione al Teatro Piccinni sabato 29 agosto alle ore 19:00, dove l’autore e la protagonista del film
incontreranno il pubblico. Dopo lo stop dei mesi scorsi, il lavoro di Rolando Colla approda finalmente in una sala e all’interno di un evento che vede la partecipazione fisica e la condivisione collettiva.
Quello che non sai di me è frutto di una coproduzione Svizzera Italia realizzata tra la svizzera Peacock Film e l’italiana Solaria Film, con il contributo del MIBACT DG CINEMA. Il film, che gode di uno sguardo a metà tra finzione e documentario, vede protagonisti Koudous Seihon, tra gli attori principali di A Ciambra, e Linda Olsansky già interprete di Sette giorni. Rolando Colla porta sullo schermo un’intensa storia d’amore inserita in un contesto di disagio sociale e voglia di riscatto, cercando di affrontare la questione dell’integrazione con eleganza e poesia. Come anche in passato è accaduto nel suo cinema (7 giorni, Giochi d’estate), partendo da una piccola storia personale il regista mira a riflettere sulla contemporaneità, riservando grande attenzione alla profondità dei personaggi.

Sinossi – Ikendu, un rifugiato del Mali arrivato in Svizzera dopo essere passato per la Libia e Italia, incontra a Bellinzona Patricia, madre single immigrata dalla Repubblica Ceca che lavora in un’officina di biciclette. I due si innamorano, si sposano e progettano la loro vita insieme. Ikendu però viene improvvisamente arrestato e accusato di spaccio, ma si dichiara innocente. Da qui la relazione tra i due si incrina, portando alla luce ambiguità e verità nascoste che metteranno a dura prova il loro rapporto. Così dalle macerie di questo doloroso conflitto emergerà la speranza di una nuova rinascita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: